Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Dopo 14 anni… Il ritorno.


 

casa gromo    gromo   stala a gromo

Foto a sinistra: l’appartamento in cui Vicky avrebbe voluto vivere.

Foto al centro: il borgo di Gromo.

Foto a destra: lo stesso agriturismo a Fiumenero.

L’ultima volta che Vicky ha visto Gromo (Bg) era l’estate del 1995. Non sapeva che sarebbe stata anche la sua ultima estate da posizione eretta. Quell’anno, il 2 novembre, tutte le prospettive sono cambiate. In tutti i sensi. Tutte le situazioni, le persone che vivono con lei, il paese e non da ultima lei stessa, dentro e fuori.

Quell’anno c’erano tutti: Lorenzo, suo marito, Emanuela, sua figlia di 11 anni, gli amici più cari. Tutto perfetto. Lei, le persone, il posto… l’aria fresca e la pace che respirava. Aveva perfino cominciato a suonare la chitarra!  Nel cuore qualcuno la preparava al suo futuro dandole tanto, tutto per poi trasformarlo. Senza preavviso. Apparentemente. Anche il giorno prima, il primo novembre, era simile a quelli della serenità estiva già passata: la Messa alle 9, un po’ di compagnia con le amiche prima di tornare a casa. Tutto solito. Tutto bello. La straordinarietà delle cose semplici ed uniche di tutti i giorni.

Gromo è un paese ricchissimo di verde, offre tanti spunti per la riflessione, la contemplazione della Bellezza, l’emozione di osservare fiori, piante, animali, funghi perfino… La preghiera. Persone anziane in paese le parlano in dialetto, come se lei lo conoscesse. Vorrebbe parlare tutte le lingue del mondo, Vicky, e così approfitta dei silenzi, dei rumori, dei colori, degli odori, del suo ‘sentire’ sempre, anche ora, per cercare di imparare la lingua universale dello Spirito mettendosi in ascolto di tutto e di tutti. Ascolta…

Chissà se chi la conosce ‘sa’. Bellissima domanda.

Dopo 14 anni il ritorno. Non se lo aspettava così… così! Un amore nuovo, Claudio, un corpo nuovo, quello seduto, il cuore e la mente gli stessi. Guarda la strada per arrivare, Vicky. E’ uno dei pochissimi viaggi nel passato che fa. Ora è il momento giusto, Claudio è la persona giusta con cui fare questa esperienza. Non fa domande ma osserva molto, tutto. Apprezza le stesse cose che ama Vicky. Il suo sguardo è dappertutto, fotografa col cellulare piante, cose, anche Vicky. La troverà bella come il resto! Nessuno l’ha mai guardata così. Da tanto. Ancora c’è pace, sintonia, allegria. Gioia di esserci. Di trovare odori, sapori, colori fissati nella memoria e lì, ancora vivi e poterli condividere con profondità. Dicendo semplicemente: ‘Oggi sono stata bene. Tu?’ ‘Anch’io. Ti vedo felice e lo sono anch’io’.

oppure http://www.youtube.com/watch?v=x5KJrJwhSMY

Con tanta gratitudine, Vicky.

Annunci

28 agosto 2009 - Posted by | Senza categoria | , ,

11 commenti »

  1. Posso dire con orgoglio:”Io c’ero” anzi “C’ero e ci andrò nuovamente”. Così come è bello essere partecipe di un pensiero lontano ma nel presente. Bello vivere quegli istanti, respirare quei momenti, e vedere la luce dei tuoi occhi..Ti amo immensamente tanto….Claudio

    Commento di claxarticolo21 | 28 agosto 2009 | Rispondi

  2. Grazie Vicky…mi emozioni, la tua forza è veramente contagiosa. La mia vita è cambiata il 5 marzo 2004 ma, diversamente da te, non sono riuscita ancora a ricominciare a VIVERE pienamente…prenderò esempio da te!!! Un abbraccio fortissimo Cinzia

    Commento di Cinzia | 29 agosto 2009 | Rispondi

    • Io non sono Wonderwoman. Sono una persona normalissima che però è circondata da persone che le vogliono bene e che ama. Comincia tu.

      Commento di vincenza63 | 29 agosto 2009 | Rispondi

  3. Deve essere stato un esperienza meravigliosa..sono felice per Vichy..non so cosa potrei aggiungere oltre la mia commozione..
    vi voglio bene . Leo

    Commento di M.Leonardo | 29 agosto 2009 | Rispondi

  4. COnosco le sensazioni, tranne quelle del borgo antico, visto che il mio è modernizzato, ma circondato di verde e di storia, come molte valli e montagne d’italia.
    Conosco la sensazione di preghiera del silenzio, nel silenzio della natura, dialogando con la natura stessa alle volte, sembra una simbiosi.
    Se tutto questo lo condividi con la persona che ami, diventa un tutt’uno, una sensazione di benessere, che non ha pari nel mondo. 🙂

    Commento di simone | 29 agosto 2009 | Rispondi

  5. non ho parole per commentare questa grande emozione.

    Commento di liborio martorana | 29 agosto 2009 | Rispondi

  6. Cara Vicky, tanta gratitudine a te che ci fai vivere questi bei momenti di profonda commozione, ma nello stesso tempo,in profonda serenità, ci fai pregustare la gioia dell’infinito!!

    Commento di Mario | 29 agosto 2009 | Rispondi

  7. Buongiorno Vicky, bello entrare a far parte di questo tuo viaggio. Le tue sensazioni ed emozioni, a parte quelle vissute in forma eretta, secondo me le vivi con maggior entusiasmo e più presa di coscienza, con occhi e sentimenti più aperti e consapevoli di tutto quello che vive intorno a te. La gratitudine e la sensibilità si sono maggiormente sviluppate dentro te, ed oggi ne hai preso più coscienza ammirando ed apprezzando la gioia che possono dare le forme ed i colori anche di un piccolo fiore…
    Da quando ti conosco ho notato questi cambiamenti in te e
    credo tu abbia ricevuto un grande dono da parte del Signore, l’AMORE dentro te, la voglia di dare e condividere questo grande sentimento che ti contraddistingue nella tua semplicità…. Ti voglio bene mia cara amica

    Commento di cristina | 29 agosto 2009 | Rispondi

    • Un grande regalo non puoi che condividerlo!

      Commento di vincenza63 | 29 agosto 2009 | Rispondi

  8. Cara Vicky grazie infinitamente per averci raccontato questo pezzo della tua vita non sai quanta forza e coraggio sei capace di infondere lasciatelo dire sei meravigliosa.Mi sento davvero fortunata ad averti incontrata di questi tempi sei merce rara.voglio ringraziare anche Claudio per tutto l’amore di cui e’ capace di donare. mi piacerebbe conoscere il modo in cui vi siete conosciuti adoro le storie d’amore sono un inguaribile romantica.con tutto il mio affetto

    Commento di cascione brigitte | 29 agosto 2009 | Rispondi

    • Brigitte, io amo i romantici! Non vedo l’ora di raccontare… A presto!

      Commento di vincenza63 | 29 agosto 2009 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

alemarcotti

io e la mia vita con la sm

solomari

"se scrivo ciò che sento è perchè così facendo abbasso la febbre di sentire" (F. Pessoa)

inpuntadipiedinaturalmente

dai rimedi naturali fatti in casa alla riflessologia

lucialorenzon

"La mia diversitá é la mia forza,la mia debolezza,la mia dignitá."

Not an Autism Mom

Hold Tight... It's a Wild Ride!

quel quid in più

mi hanno detto che ho quel "quid" in più: che cazzo è?

marcellocomitini

il disinganno prima dell'illusione

The Diary Of A Muslim Girl

Dare ◦ To ◦ Live ◦ Your ◦ Legacy

words and music and stories

Let's recollect our emotions in tranquillity

nz

Online zeitung

Be Bold be Beautiful Be you

this and that the tid bits of life

Scrivere creativo

Esercizi di scrittura creativa.

il Salotto di Silvia

quattro chiacchiere in libertà

Viaggiatore non per caso

Il più bel viaggio è quello che non è stato ancora fatto

UnUniverso

Un Mondo Migliore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: