Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Indifferenza e (in)sicurezza.


Si parla tanto di sicurezza sul lavoro. I morti sono tanti, troppi. Ma.. io, te, che facciamo per evitare che qualcosa di pericoloso accada? Tutti i giorni sotto i nostri occhi abbiamo esempi. Oggi da me, per esempio, stanno tagliando l’erba da ore. Tralasciando i problemi di inquinamento acustico, resta quello serissimo della sicurezza personale dei lavoratori. Gli operai addetti alla falciatrice sono sprovvisti sia di guanti protettivi che di cuffie antirumore. So che a molti possono sembrare particolari minimi, ma la sordità e la perdita di un arto o di dita non lo sono per niente. La vita cambia!

Maria è per tutti una sconosciuta

ma loro sono qui fuori…

E’ nostro dovere non voltarci dall’altra parte e denunciare questi abusi. Presso gli amministratori, presso l’ispettorato al lavoro o la Polizia Locale. Non dimentichiamo che l’omissione è un reato. Molto molto grave secondo me. Cominciamo a cambiare le cose da noi stessi. Non è così?

Sempre attenta, vi saluto con musica speciale e provocatoria. Dedicata agli eroi di ogni giorno.

Vicky.

Annunci

24 settembre 2009 - Posted by | Senza categoria | , , ,

2 commenti »

  1. Ai perfettamente ragione Vichy ..sono cose che nessuno vede..
    e più giusto dire che nessuno vuole vedere ..ma non perché non lo vogliono..ma per paura di perdere il posto di lavoro…
    le ente di polizia locale anche se uno va a denunciare questi fatti non fanno nulla..io ho molti amici nella polizia locale un po da ogni parte e loro stessi lo ammettono..io penso che fino a quando avremo dei paraculi che ci governano e pensano di piu a dare incentivi ai datori di lavoro piuttosto che ai lavoratori nulla cambierà .. io personalmente mi ricordo che molti anni fa su denuncia di più oppierai..mi ricordo ancora come se fosse oggi ragazze che avevano perso le ditta..in una fabbrica di produzioni di biscotti molto nota..siamo andati per fare un controllo io essendo ancora una recluta ..mi e toccato rimanere a controllare la macchina..mentre i miei superiori andavano a fare quel controllo ma solo in ufficio..e dopo 10 minuti uscire con cartoni pieni di biscotti..io allora ero giovane..e non ho fatto domanda perché non si poteva..ma ci ero arrivato da solo alla conclusione..che sicuramente avrai capito..e uno schifo…un abbraccio a te e a Claudio …Leo

    Commento di M.Leonardo | 24 settembre 2009 | Rispondi

  2. Non è romantico ma è così in tanti casi. C’è chi si sbatte fino all’inverosimile e c’è chi se ne sbatte altamente. La cosa brutta è che di solito la fa franca chi si comporta male. Non fa niente, non bisogna cedere. Prima o poi dovrà cambiare. Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma, il più è avere pazienza. Un bacio a tutti

    Commento di franca | 24 settembre 2009 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

HUMAN TRIBE

storie incredibili del genere umano

Empowered

Everyday

MaBeautility

Inner beauty and outer beauty!

Spongebob

E la bellezza d'esser bionda guidando una Aygo rossa.

La libreria di Farfalla Legger@

gocce di libri letti e qualcosina in più...

MiddleMe

Becoming Unstuck

DUST IN THE WIND (poesía)

"El raquitico dios de la tierra sigue siendo de igual calaña y tan extravagante como el primer día. Un poco mejor viviera si no le hubieses dado esa vislumbre de luz celeste, a la que da el nombre de Razón y que no utiliza sino para ser más bestial que toda bestia" Goethe

Think Thoughts

Academic Essays

Education Motivation Inspiration

Warm welcome! This is more than an exploration. Discovery of new ideas and new ways of being.

Life lessons

This site is all about enlightenment

Sobrevivir a Trabajar en Casa

Trabajo en casa, ¿Tú también? ¡Bienvenid@! ¿No trabajas casa pero quieres saber de qué va la historia? ¡También eres bienvenid@!

Etiliyle

Lascia un messaggio nella bottiglia e affidalo alle onde...

Un bosco nella mente

Sogna sempre in grande

Trust and Believe in the Unseen

Live with Light of Faith

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: