Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Tutto è vita.


Tutto è vita, la vita è tutto. Lascio spazio oggi alla mia amica Alessandra, per lasciare che racconti la sua testimonianza.


Un abbraccio al mondo.

Con queste parole conclude Alessandra il nostro scambio di vedute, anzi l’alternarsi di confidenze personali e il mescolarsi – sia per me che per lei – del privato con l’impegno sociale. Un dialogo fatto di domande e risposte che raccontano brevemente una vita che non si esaurisce in queste poche righe, ma che viene voglia di conoscere ‘oltre’, di più. Per chi volesse provare a farlo, Alessandra Incoronato si è raccontata in ‘La vita comunque’, un libro che descrive uno sforzo e la gioia di trasmettere la vita da parte sua che già in parte traspare nella storia di seguito.


“Sono nata a Roma il 10 aprile 1968 alle tre di notte. Il tre è sempre stato il mio numero preferito, ancora prima che sapessi di essere nata a quell’ora. La mia città di origine e che sento scorrere nel mio sangue è Salerno, da parte di papà; mamma era – e dico era perché cinque anni fa è morta – bella e giovane, della Ciociaria.
 

Da bambina ero vivace e chiacchierona, ma anche dolce e precisa. La pulizia era la mia ossessione come ancora oggi però da bambina lo era troppo. Non mi piaceva purtroppo giocare con le bambole (sai il gioco mamma e figlia?). A me sembrava una finzione  poco costruttiva e noiosa, anche se mi facevo comprare le bambole, che sicuramente usavo per non sentirmi diversa anche in quello. Amavo le biglie e mi divertivo a giocare travestendo e truccando le mie piccole amiche facendone accentuare la bellezza, così diventavano affascinanti piccole donne.  I soldatini, le macchinine e il truccarmi erano i miei giochi preferiti.

Ero anche molto ribelle e la cosa che solo mi dava un freno era Andrea, il mio fratello più grande di un anno e dieci giorni, malato anche lui, morto a soli quattordici anni. Ho conosciuto e provato anche la droga nella mia vita e ora la definisco un cancro che sembra benigno ma che in una realtà lucida è maligno e traditore.

I mie progetti erano quelli di cambiare il mondo, sognavo di essere avvocato, psichiatra ma cantare era la mia più grande passione. Ho cantato nei locali ed ero andata bene in casa discografica ma  la vita, quella vera, mi ha risucchiata in un vortice di amore per gli altri, tale da non avere più il tempo di realizzare i mie sogni e così nemmeno di pensare che fossi una persona con disabilità.

Ora sì, a distanza di anni, mi sento una donna completa, speciale, così mi definiscono gli altri e se penso alla mia vita finora dico: ‘Brava Ale’, perché non ho perso i valori fondamentali per essere un buon essere umano. Per me è il rispetto, la costanza, la pazienza e naturalmente l’amore per gli altri, che è sempre stata ora più che mai vita, che continua ad essere la mia ragione di esistere, assaporando grandi momenti di felicità, che trovo spesso nel gli occhi e nel sorriso di chi, per merito mio, sta meglio. Questa è la felicità per me e l’amore per mio marito completa tutto.

Lo consiglio a tutti, di dare, ti colora l’anima e la riempie delle più belle emozioni. Giovanni, mio marito, l’ho conosciuto proprio quando facevo del bene; il suo amore, dopo tanti sbagliati, mi ha ricompensato tutti i miei sforzi e delle sofferenze. Lui è davvero Speciale, Un vero e grande Uomo. Noi ci Amiamo e viviamo serenamente e sono sicura che sarà per sempre. Un Abbraccio al mondo. 

Alessandra Incoronato.” 
Voglio ringraziare Alessandra per il grosso e prezioso contributo che da’ con la sua vita alla nostra società un po’ povera di valori e allo sbando. Io ho cercato solo con qualche domanda più confidenziale di conoscere meglio la donna, l’amica, l’anima. Oltre l’etichetta, oltre qualsiasi categoria.

Una dedica a tutti i lottatori, sempre Vicky.

 

Annunci

8 giugno 2010 - Posted by | Anima, Persone | ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

The Godly Chic Diaries

Smiling • Writing • Dreaming

Sfumature d'arcobaleno

Blog di sfumature di vita, scritto da qualcuno, da qualche parte, in qualche momento...

alemarcotti

io e la mia vita con la sm

solomari

"se scrivo ciò che sento è perchè così facendo abbasso la febbre di sentire" (F. Pessoa)

inpuntadipiedinaturalmente

dai rimedi naturali fatti in casa alla riflessologia

lucialorenzon

"La mia diversitá é la mia forza,la mia debolezza,la mia dignitá."

Not an Autism Mom

Hold Tight... It's a Wild Ride!

quel quid in più

mi hanno detto che ho quel "quid" in più: che cazzo è?

marcellocomitini

il disinganno prima dell'illusione

The Diary Of A Muslim Girl

Dare ◦ To ◦ Live ◦ Your ◦ Legacy

words and music and stories

Let's recollect our emotions in tranquillity

nz

Online zeitung

Be Bold be Beautiful Be you

this and that the tid bits of life

Scrivere creativo

Esercizi di scrittura creativa.

il Salotto di Silvia

quattro chiacchiere in libertà

Viaggiatore non per caso

Il più bel viaggio è quello che non è stato ancora fatto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: