Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Il Congresso buonista e i bambini soldato.


 

Continua la politica di facciata, prima imputata a Bush figlio ora ad appannaggio del ‘messia’ Obama… Leggete le cifre. Bene. Sono solo la punta di un iceberg… purtroppo. Intanto bambini lontani e sconosciuti muoiono. Il Congresso però auspica sanzioni…

Perdonate gli errori e/o imperfezioni nella traduzione, ma con tutta la mia rabbia e dolore non potevo tacere. Ogni volta che traduco, specialmente qualcosa come questo sito rispettabile, per me è un onore. Un mezzo per far circolare quello che i tg non dicono, un mezzo perchè ‘conoscersi e dialogare è un dono’.

Il testo del pezzo è in rosso perchè… rosso è il sangue di tutti i soldati!

HRW 30 luglio 2010

Incrementare la pressione sui paesi alleati che impiegano bambini soldato

Un nuovo rapporto US cita sei governi che potrebbero perdere gli aiuti militari

14 giugno 2010

(New York) Gli Stati Uniti dovrebbero aumentare la pressione su quei governi identificati dal Dipartimento di Stato per aver utilizzato bambini soldato in modo tale che cessino questa pratica oppure rinuncino agli aiuti militari da parte degli Stati Uniti, riferisce oggi l’Osservatorio per i Diritti Umani (Human Right Watch – http://www.hrw.org/en/news/2010/06/14/us-step-pressure-allies-using-child-soldiers).

Il rapporto annuale 2010 del Dipartimento di Stato sul Traffico di Persone, pubblicato oggi, ha individuato sei governi coinvolti nel reclutamento e nell’impiego di bambini soldato. Una legge degli Stati Uniti del 2008 proibisce parecchie categorie di aiuti militari da parte degli Stati Uniti a tali governi, in vigore dal 1 ottobre 2008, a meno che il Presidente invochi una rinuncia per interesse nazionale.

“Gli americani non vogliono che il denaro delle proprie tasse sia utilizzato per mettere armi nelle mani di bambini” ha dichiarato Joe Becker, Direttore dell’Avvocatura per i diritti dell’infanzia presso HRW. “Il taglio degli aiuti militari per quei paesi che impiegano bambini soldato dovrebbe far pensare due volte quei governi prima di esercitare lo sfruttamento dell’ infanzia a scopi bellici”.

Il nuovo rapporto sui Traffici di Persone cita Burma, Chad, Repubblica Popolare del Congo, Sudan, Somalia e Yemen per l’impiego in tali Stati di bambini nelle proprie forze armate o per il proprio supporto a milizie alleate che utilizzino bambini soldato.

L’Atto per la Prevenzione del fenomeno dei bambini soldato è stato adottato dal Congresso e trasformato in legge del presidente George W. Bush nel 2008. Esso proibisce aiuti militari stranieri, addestramento militare e parecchie altre categorie di aiuti militari da parte degli Stati Uniti, sulla base di quanto risultato dal rapporto relativo al Traffico di Persone.

Nel 2009, gli Stati Uniti hanno fornito circa 40 tonnellate di armi e munizioni – inclusi mortai e granate -al Governo Transitorio della Somalia, che secondo il rapporto recluta con la forza e con l’inganno bambini soldato nelle milizie associate al Governo Transitorio e alle sue forze alleate. Per quanto riguarda lo Yemen, il Segretario della Difesa Robert Gates nel dicembre 2009 ha approvato aiuti militari più che raddoppiati da parte degli Stati Uniti – da 67 milioni di dollari a 150 milioni di dollari – per addestrare ed equipaggiare le forze di sicurezza yemenite, che reclutano anche bambini soldato, secondo quanto contenuto nel rapporto. Il Dipartimento di Stato ha anche fatto richiesta di 1.1 milioni di dollari per il Programma Internazionale di Istruzione e Addestramento Militare a favore dello Yemen per l’anno 2011, lo stesso per l’anno 2010, e 35 milioni di dollari di Finanziamenti Militari Esteri, un aumento di 22.5 milioni di dollari rispetto al 2010.

Gli Stati uniti hanno anche contribuito con centinaia di migliaia di dollari all’addestramento militare in Chad, nella Repubblica Popolare del Congo, e con forze in Sudan.

Il 16 giugno il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite dibatterà su un rapporto realizzato in maggio dal Segretariato Generale delle Nazioni Unite nel quale sono stati identificati più di 50 gruppi armati governativi e non in 13 Stati, i quali impiegano bambini soldato in violazione alla legge internazionale. Il Segretariato Generale ha identificato 16 gruppi o forze di “accaniti violatori” che hanno reclutato bambini soldato per almeno cinque anni o anche più, incluse le forze armate governative del Burma, della Repubblica Popolare del Congo, del Governo Federale Transitorio della Somalia, dell’Esercito di Liberazione Popolare del Sudan. Il rapporto per la prima volta ha citato lo Yemen come uno Stato nel quale i bambini sono usati per scopi bellici.

Nelle risoluzioni adottate nel 2004, 2005 e 2009 il Consiglio di Sicurezza aveva dato garanzie di considerare le misure target, incluso l’embargo delle armi ed altre sanzioni contro quelle parti coinvolte in conflitti le quali rifiutano di interrompere il reclutamento di bambini soldato.

Becker ha dichiarato: “Gli Stati Uniti e gli altri governi devono aumentare la propria azione di risposta alla fine dell’impiego di bambini soldato”. “Le forze armate e i gruppi di ribelli che continuano anno dopo anno ad usare bambini come soldati dovrebbero affrontare severe conseguenze, sanzioni incluse”.

Scusami bambino sfortunato. Non riesco a fare di più per te, se non provare a fare della pace il mio modo di vivere.

Era il 1985… Io ci avevo creduto. Dedicato a te, sempre Vicky.

 

Annunci

30 luglio 2010 - Posted by | News, Persone | , ,

7 commenti »

  1. “Il Messia si è rivelato un pacco colossale(meno peggio diBush,comunque,)mandando al diavolo le nostre aspettative(che in realtà,almeno da parte mia,non è che fossero poi tante.Infatti ha rafforzato l’impegno militare in Afghanistan chiedendo sforzi supplementari anche agli alleati alcuni deiquali(vedi ilcagnolino Berlusconi) li hanno immediatamente messi in atto!Risultato?Tantissimi civili in più morti,Emergency chiuso e le lobbies delle armi che brindano…
    Che schifoooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Commento di gianni mascia | 30 luglio 2010 | Rispondi

    • Gianni, hai dimenticato il ‘meritatissimo’ Nobel per la pace!

      Commento di vincenza63 | 30 luglio 2010 | Rispondi

  2. PIU’ VADO AVANTI E PIU’MI RENDO CONTO CHE IL MONDO E’ PIENO DI ORRORE. MI SI SPEZZA IL CUORE.
    Alessandra Incoronato.

    Commento di Alessandra | 30 luglio 2010 | Rispondi

  3. Un’informazione vera e un poo’ diversa dalla disinformazione dei TG: http://it.peacereporter.net/

    Saluti

    Commento di Vola Bambino | 31 luglio 2010 | Rispondi

    • Conosco ed apprezzo!

      Commento di vincenza63 | 31 luglio 2010 | Rispondi

  4. Ciao veramente interessante, grazie di mettemi al corrente di queste realtà , buona serata

    Commento di Erasec | 31 luglio 2010 | Rispondi

  5. I bambini soldato, purtroppo, saranno degli adulti mai arrivati.
    Non si può morire a 5 o 8 anni, imbracciando un fucile, solo perchè non cè altro, ed è proprio questo il problema, il blablabla dei congressi da una parte, il non cè altro dall’altra…………. nemmeno una scuola………… nemmeno un’ospedale decente, al di fuori di quelli volontari…………. nemmeno un genitore “umano” hanno……… solo il fucile e la guerra, nient’altro……… mi fanno ridere quei congressi……..

    Commento di simone | 31 luglio 2010 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

UnUniverso

Un Mondo Migliore

Un mondo vicino e lontano...

Riflessioni personali su Dio, sulla bellezza della Natura e della Creatività umana, in un mondo vicino e lontano...

IL Girasole

Non privare gli altri della felicità

Il cassetto nel cassetto

Un Mondo di Parole

Grigio antracite

Pensieri e racconti brevi

Last Waltz Under The Moonlight

☽ Come and dance with me this last waltz under the moonlight ☾

Safira's Journey

Create Your Own Happiness

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.

il rifugio di Claudio

La Cultura ci nutre solo se il Pianeta vive . . . . . e questo dipende solo da noi . . . . . e ricordiamo sempre che .... "anche se non ti occupi di politica, stai sicuro che la politica si occuperà di te ..."

angolo del pensiero sparso

voli pindarici sulla caleidoscopica umanità

B going to

"Qualsiasi cosa tu faccia sarà insignificante, ma è molto importante che tu la faccia."

Jamison Writes

Not Like The Whiskey

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: