Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Il dolore è un diritto.


  

…così come le lacrime, piante nel privato della propria stanza oppure in piazza Duomo, a Milano, sola anche tra molte persone. Davanti ad una vetrina o in libreria. Guardarti intorno per un attimo e sentirti del tutto inutile, fuori posto. Brutto momento.

http://www.le-cercle.it/argArt.php?id=26 è la rubrica che con gratitudine e gioia tengo sul Caffè Letterario online Le Cercle da qualche mese. Spero condividiate il mio pensiero, il mio stato d’animo…

Non piango spesso. Quando accade per me è un dono… che guarisce piano piano una ferita e mi fa sentire una persona viva.

Con un grazie a tutti, in particolare a… tu sai! E’ stata una tua dedica… Sempre Vicky!

Advertisements

5 settembre 2010 - Posted by | Esperienze, Sentimenti | ,

12 commenti »

  1. Eeeeeeeeehhh! l’amore è cieco, e stavolta hai sbattuto il naso male, adesso piangi in silenzio, che è sempre meglio che gridare il dolore………..

    Commento di simone | 5 settembre 2010 | Rispondi

    • E sì…

      Commento di vincenza63 | 5 settembre 2010 | Rispondi

  2. Il dolore fa parte della nostra esistenza e crescita..Attraverso il dolore proprio e altrui capisci l’essenza e l’importanza dei piccoli attimi e azioni che ogni giorno accadono nella vita..Spesso e volentieri trascuri quanto siano importanti per te stessa,presa da mille atre insignificanti azioni quotidiane..Oggi il dolore più grande è la solitudine,scoprire che intorno a te esistono persone sole,abbandonate,maltrattate.escluse dal contesto della società,senza speranza.. Il dolore intensifica il bisogno di restare sola con te stessa,rendendo difficle la comunicazione e l’apporto dell’affetto..Oggi ho riflettuto tanto sull’essere emotiva e sensibile,in fondo penso di possedere carisma nell’approccio umanitario,ma dentro mi accorgo di essere comune agli altri,nel senso che cerco il conforto e l’approccio affettivo(Amore)..Sono circondata da persone care che mi amano,ma non mi basta,desidero fare di più per me stessa e per il prossimo..Anche la sofferenza è amata e sopratutto avvicina a Dio,perchè come Egli ama noi non esiste nessuno altro..Un abbraccio, affrontare il dolore significa amare la vita e desiderare il meglio per noi stessi e il Mondo..Sono fiduciosa nel cambiamento positivo che avverrà in tutti noi,e sarà di grande contributo per l’Umanità…Un abbraccio forte,non demordere e resisti..Ciao Antonella

    Commento di antonella | 5 settembre 2010 | Rispondi

    • Grazie Antonella… le tue parole dicono che non siamo soli in realtà e che dobbiamo uscire da noi stessi. Sbaglio?
      Con affetto,
      Vicky

      Commento di vincenza63 | 5 settembre 2010 | Rispondi

  3. Ciao Vicky,
    sono pienamente d’accordo con te. E’ un DIRITTO. Ti capisco per il brutto momento che stai attraversando, chiaramente mi riferisco a Claudio e comunque alla tua situazione in generale che affronti in modo ammirevole. Si è un diritto però ti devo dire che per esperienza personale proprio in questi ultimi mesi, quando si ha un problema o un dolore si cerca la spalla di un familiare, un compagno, un amico. E qui viene il bello: persone che ritenevi sinceramente affezionate a te ti voltano le spalle perchè non hanno bisogno di sentire parlare di dolore, tristezza, depressione chiamala come vuoi. Ebbene proprio queste persone che magari tu hai aiutato, ti fanno pesare il fatto di avere dei problemi, di non essere allegra, di non dire si sto bene va tutto a meraviglia. Ma se non è vero perchè fingere anche con le persone che reputi amiche? Piangi urla fai tutto quello che ti senti di fare è un diritto e in più oltre ad essere uno sfogo ti fa capire chi tiene veramente a te. Questa è la lezione che ho imparato e spero ti possa aiutare. Continua ad urlare e sappi che un giorno queste persone avranno bisogno di conforto e magari da te. Un abbraccio forte.
    Tam

    Commento di tamara | 5 settembre 2010 | Rispondi

    • Tam carissima, condivido pienamente. Dal teatrino io sono scesa da un pezzo. Ho lasciato la scena a chi sbracciava anche strumentalizzandomi. Non ho rimpianti.
      Ho lasciato alle spalle qualcosa di potenzialmente bello. La buona volontà non basta. Urlo, piango, rido, penso, canto… è la vita.
      Un abbraccio a te.
      Vicky

      Commento di vincenza63 | 5 settembre 2010 | Rispondi

  4. La serenità dopo un pinto liberatorio!

    Commento di Anna | 5 settembre 2010 | Rispondi

  5. … no woman no cry … 🙂

    Commento di Enzo | 5 settembre 2010 | Rispondi

    • Grazie sei un mito Enzo!

      Commento di vincenza63 | 5 settembre 2010 | Rispondi

  6. In realtà il dolore è di per sè individuale, per quanto si possa condividerlo e cercare sostegno ,parte e finisce tutto con noi e credo sia inutile additare gli altri perchè siamo spesso colpevoli di poca sensibilità quando il dolore è altrui..è un limite umano

    Commento di emanuela | 8 settembre 2010 | Rispondi

  7. Il dolore parola che come l’amore è e viene troppo abusata,,riesce anche a fare la “rima”..
    Quelli che mi dicono che il dolore ti fa crescere,io li guardo come dei FOLLI!!!..
    Il dolore è una cosa intima è una cosa che porti dentro e come l’amore ho pudore di mostrarlo,solo perchè mi appartiene,e non riesco a condividerlo!!
    Poi c’è il dolore fisico che a volte non si riesce a nascondere,ma in quel caso quando è forte chiami l’ambulanza..
    Chi chiami quando il dolore è dentro di te??…Io nessuno per scelta!!!…
    Una lacrima è scesa nel commentare…
    bacio

    Commento di maria vittoria | 15 agosto 2012 | Rispondi

    • Puoi chiamare me. Non sono chissà chi. Sono una che hai incontrato per caso e non è andata via.
      Quella lacrima è anche la mia.

      Commento di vincenza63 | 15 agosto 2012 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sveva's Hacks

Be yourself, accept yourself, embrace life and never forget that there's no better you than the you that you are!

FRANZ

un navigatore cortese

Skyscapes for the Soul - Jeni Bate

"I paint the skies with peace and passion, because that's the way they paint me."

❀ Rоѕa ❀

♥ chiunque può simpatizzare con il dolore di un amico,ma solo un animo nobile riesce a simpatizzare con il suo successo ♥

susabiblog

Mi piace tramutare in parole e immagini i miei sogni

Schnippelboy

Ein Tagebuch unserer Alltagsküche-Leicht nachkochbar

Mona_Khaan

tha blogs is about styles beauty health true story's love poetry many more )): my blog my own thoughts) monakhaan.com

Pietrobrilla's Blog

Just another WordPress.com site

La giraffa

tutto può accadere, l'importante è ricordare chi sei

Autobiografia del Blu di Prussia

“Tutti gli usi della parola a tutti. Non perché tutti siano artisti, ma perché nessuno sia schiavo” (Gianni Rodari)

Marco Gasperini

poesie, racconti, frammenti esistenziali

majazze

Quello che dirò non è un segreto...

Storie di Ritratti

Inseguendo Itaca

quelcherestadellafesta

uno sguardo sui locali e sulle discoteche di Bologna e della Romagna

Frank Iodice

Education is the most powerful weapon which you can use to change the World (Nelson Mandela)

controlemafie

"Questo è il Paese felice in cui, se ti si pone una bomba sotto casa, e la bomba per fortuna non esplode, la colpa è tua che non l'hai fatta esplodere" (Giovanni Falcone)

Caroline Criado-Perez

A Pox on the Patriarchy

Mezquita de Mujeres

Activismo, Conocimiento y Espiritualidad

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: