Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Something beautiful 3/Lo sguardo.

Si possono dire mille cose con uno sguardo. Oppure lo sguardo è assente, non è mai esistito.
Penso a tante frasi fatte, troppi luoghi comuni… Uno per tutti: Gli occhi sono lo specchio dell’anima. Che dire per chi uno sguardo consapevole e volontario non ce l’ha più oppure non l’ha mai posseduto? Che non possiede un’anima da rivelare?

Cosa si può immaginare di più bello, stimolante, tenero di uno sguardo che ti avvolge o che ti attraversa da parte a parte per la sua profondità ed intensità… Eppure, qualcosa ci deve pur essere! Parto verso quest’altra meta.

Come nei due precedenti post, mi isolo e provo ad immergermi in questa dimensione sconosciuta. Devo resistere e restarci il più a lungo possibile, provando la stessa angoscia e mancanza di via d’uscita che provai quindici anni fa quando mi dissero con tre parole: Non camminerà più… Non è difficile, non per me, non più.

Eccola. Arriva come un’ondata di nausea quell’orrenda sensazione, di fine-vita… Sto ferma. Mi aggrappo al mio respiro, lo assecondo. Piano piano rallenta. Il cuore pure. Sono già in ascolto del mio corpo, del linguaggio che mi vuole insegnare.

Mi esploro lentamente. Devo imparare a memorizzare la forma, la consistenza, lo spazio che occupo. Mi ricordo: il tocco viene in mio aiuto. Come riconoscere l’altro/l’altra? Molte volte ho visto, per lo più in film e qualche volta in istituti, che qualcuno si identificasse dal tocco del volto. Anche a me è successo.

Ricordo. Ammetto con vergogna che mi sono sentita a disagio e totalmente nuda e senza difese… Voglio riprovarci ora ed immedesimarmi, tentare. Mi cerco con queste mie mani, che già sono limitate, ma che hanno imparato ad essere delicate. Devo essere l’altro per me stessa ora. Cerco. Tocco i capelli, ne imparo lo spessore, la lunghezza, la forma, ne sento il profumo. Di che colore saranno? Del colore del sole, penso. Già… per chi il sole lo ha conosciuto… e gli altri?

Il calore! Lo senti il calore? Se c’è sole lo senti sulla pelle, se fuori piove io sarò il tuo sole e ti dirò: il calore che senti col contatto della mia pelle può essere per te il giallo dei miei capelli! Più il caldo del sole cresce, più il calore che ti trasmetto sale… ecco il rosso! Quello delle mie labbra per esempio. Imparo. L’imperfezione della pelle, le forme del viso, del collo e via via di tutto il mio corpo.

Un cieco esplora il corpo di una donna. Per conoscerla o riconoscerla. Questo è quello che noi ‘vedenti’ stiamo osservando. Onestamente siamo davvero ciechi. Non andiamo oltre l’apparenza. E’ un tipo di conoscenza molto personale, molto intima. Ecco, capisco, sento ora il perchè del mio disagio.

Quell’uomo, quella donna stanno facendo un’esperienza sensoriale, sessuale, erotica. Non c’è nulla di male in questo. Solo nella malizia dello sguardo di chi giudica. Perchè osserva e spia, come dal buco della serratura e non ha il coraggio di aprire quella porta!

Il cinema, ce lo insegna, ci invita a farlo. Due esempi:

   

 

In entrambi i casi la vista, o la mancanza di essa, è uno stimolo di conoscenza. Il calore, un veicolo di sensazioni, informazioni… Un universo sconosciuto dal quale a fatica esco.

Ci metto un po’ a ripredere il contatto con la realtà visibile che nulla o quasi lascia alla fantasia e all’immaginazione. Sole ricchezze di artisti a tutto tondo.

Concludo con una citazione da ‘Il piccolo principe’: NON SI VEDE BENE CHE COL CUORE. L’ESSENZIALE è INVISIBILE AGLI OCCHI.

Dedico questo brano a tutti quelli che inizieranno finalmente un viaggio per conoscere e conoscersi, per rinascere. Sempre Vicky!

 

3 ottobre 2010 Posted by | Anima, Esperienze, Persone | , , | 7 commenti

   

Pensieri Parole e Poesie

Sono una donna libera. Nel mio blog farete un viaggio lungo e profondo nei pensieri della mente del cuore e dell anima.

Il blog di Mammaformica

Cuoca per caso, tester per hobby, mamma per vocazione

Yolanda - "Det här är mitt privata krig"

Kreativ text, annorlundaskap, dikter, bipolaritet, Aspergers syndrom, samhällsdebatt

parole e basta

d'amore, sesso, vita e poesia

EmoticonBlu

Mi contraddico? Certo che mi contraddico! Sono grande, contengo moltitudini! (W. Whitman)

cocinaitaly

comida italiana

❤AAISHA ❤ GOUR❤

❤❤❤अधूरे ख्वाबो को पूरे करने की हिम्मत रखती हु पंख नही है तो क्या हुआ हौसलो से उड़ान भरती हु ❤❤❤

BE THE CHANGE

Refresh and start a new chapter

The 4th Dimension

Random Stuff I Think You'll Like

RIVA OMBROSA

Quando si ama si dona

deluarhossain336@gmail.com

deluarhossain336@gmail.com

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

Meereskind

Reisen beginnt im Kopf

SCEGLI TU...POI TI CONSIGLIO IO

"IL MONDO SAREBBE UN POSTO MIGLIORE, SE UNO DEI CINQUE SENSI FOSSE STATO L'IRONIA"

Jakob Iobiz

Scrittore

365 dni w obiektywie LG/Samsunga

365 days a lens LG/Samsung

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: