Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

“Poesia” vendesi…


Leggo di tutto sul web e tanto, troppo ancora mi fa incazzare, mi scandalizza, mi offende. Non certo l’immagine sopra.

Continuo a chiedermi perchè se un poeta canta a modo suo la Bellezza senza manierismi e ammiccamenti pseudo-erotici, questi   sia considerato un poveraccio senz’arte nè parte, mentre pazzi scatenati con l’unico ormone a briglia sciolta, che tentano di far ‘scaldare’ le parti basse con spazzatura, trovino consensi… Noi donne poi siamo esibite in finte pose vogliose, come fossimo tutte in attesa della parola giusta del genio che ci trafigga e penetri proprio lì… Subiamo abusi morali, spirituali e psicologici e… ridiamo!

La cultura è davvero rimasta vedova del rispetto. L’intelligenza pure. Un certo maschilismo dilagante ci sta convincendo che questa sia arte! Eh no, questo è solo un altro prodotto da vendere…

Ho tanta nostalgia di giganti umili come lei…      
umanamente sconfitta, socialmente emarginata, esteticamente considerata brutta.

Quanta dignità! E che dolcezza! Sempre Vicky…

 

Annunci

10 novembre 2010 - Posted by | Anima, Persone | , ,

13 commenti »

  1. Eh! vallo a sapere che madri hanno avuto questi……. mah!

    Mi piace

    Commento di simone | 10 novembre 2010 | Rispondi

  2. Non so se sono i maschi che sono meno poeti o son le donne che apprezzano meno la poesia. Certo è che il mondo è molto meno poetico ma … il bello è che esistono (per fortuna) tante eccezioni.

    El pueblo entiende la poesia http://www.youtube.com/watch?v=XV-YVzkc7ac

    Mi piace

    Commento di Enzo | 11 novembre 2010 | Rispondi

    • Enzo, un brano con ritmi nuovi… bellissimo, da non perdere! Grazie.

      Mi piace

      Commento di vincenza63 | 12 novembre 2010 | Rispondi

  3. NON SO’, SI DEVE FARE MOLTA DIFFERENZA TRA DONNA E’ UOMO ,ESENDO DUE FIGURE CHE PER QUANTO SI DIFFERISCONO DI SESSO.
    SENTONO ,LE STESSE EMOZIONI ,CHE POI LI TRASFORMANO RENDENDOLI MOSRUOSI , QUESTA POESIA DIVENTA STONATA ….
    NASCONDENDO LA VERA SINTONIA ,DELL’UOMO ,NELLA SUA NATURA ,
    UN ANIMALE ,SELVAGGIO ..

    Mi piace

    Commento di Pina | 11 novembre 2010 | Rispondi

  4. So bene cosa significhi cercare a tutti i costi di assomigliare a degli stereotipi, anche se personalmente mi ritengo lontana da certi atteggiamenti. E’ vero che la TV o i media in genere strumentalizzano la figura della donna, ma è anceh vero che a molte donne piace dare proprio questa immagine di se.

    Mi piace

    Commento di La Marti | 11 novembre 2010 | Rispondi

  5. Concordo pienamente con ciò che hai detto…troppi corpi venduti in uno scatolo mediatico specialmente quelli femminili…la seduzione e l’eleganza il sapersi corteggiare e scoprire quasi come si apra un cioccolatino gustosissimo non esiste più….si pensa che più ci si spogli e più si risulta sexy e prima si arriva a tutto..che squallore.

    Mi piace

    Commento di grazia | 11 novembre 2010 | Rispondi

  6. L’amore è un frutto che va coltivato nel giardino incantato dell’anima. E’ anelare, scoprire, saper aspettare per volare insieme nell’estasi infinita…
    Non si può mercificare, così come la poesia.
    Poesia di Riccardo Cocciante è davvero poesia…
    Hasta la poesia, siempre!

    Mi piace

    Commento di gianni mascia | 11 novembre 2010 | Rispondi

    • Concordo Gianni… ovvio che tu parli di sentimenti radicati e viscerali… non di tecnica e ricerca linguistica sole.
      In internet, patria del nascondersi, la mercificazione e la manipolazione esistono. Sono stati fatti tentativi squallidi di pressione in tal senso sul mio blog e su quello dell’associazione che conosci per ‘monetizzare’- cito testualmente. non ho mollato. e ne vado fiera!
      Un caro abbraccio!

      Mi piace

      Commento di vincenza63 | 12 novembre 2010 | Rispondi

  7. Nessuno si legge più dentro,si ascolta meno ESSERE e più APPARIRE! Ci sono improvvisatori tuttologhi che parlano,narrano, scrivono ma la loro cultura è figlia del sapere televisivo. Niente più sana lettura ma tv spazzatura. La scuola crolla,i classisi,la lettura in classe:UTOPIA

    Mi piace

    Commento di Anna | 11 novembre 2010 | Rispondi

    • Sono d’accordo con te Anna. In più conta che anche certi pseudo-intellettuali non hanno una posizione verosimile, in quanto guardano tv, giornali, persone in modo monocromatico e senza alcuna passione se non quella dell’ostentazione.
      Tieni duro, un abbraccio a tutti.

      Mi piace

      Commento di vincenza63 | 12 novembre 2010 | Rispondi

  8. Non ho mai capito perche nell’arte moderna si usi prevalentemente il corpo femminile. Nel passato era il corpo maschile ad essere esibito in ogni dove, quello femminile era tabù.
    A parte questo, è vero quello che dici, oggi, il corpo femminile viene usato in prevalenza per mandare messaggi maschilisti, il problema è che, contemporaneamente, gli stessi parlano di emancipazione nascondendo cosi il loro vero intento.

    Mi piace

    Commento di francescov | 13 novembre 2010 | Rispondi

  9. Cancello il tuo irriverente ed irritante intervento che niente aggiunge e molto toglie al livello di questo blog.
    Sei umanamente cattivo, e non m’importa di quello che pensano gli altri. Io porto ancora i segni delle tue umiliazioni. Tu continui e dall’esperienza non impari mai nulla. Pieno di boria e assolutamente arido, come sempre.
    Stammi alla larga, Claudio.
    Un consiglio: bada a quanto scrivi tu. E lascia fuori gli altri, come Gianni… sei solo il solito arrivista. Il tempo… lascio fare a lui.
    Una volta per tutte: vai al diavolo!

    Mi piace

    Commento di vincenza63 | 15 novembre 2010 | Rispondi

  10. La poesia è un arte per pochi, in tanti l’accarezzano ma pochi l’ afferrano nel suo essere, non sono sufficienti un ossimoro qua e un’ assonanaza là per dirsi poeti-vati , di fatti è risaputo che da sempre nella storia il poetare e comprendere la poesia è stato dono di e per pochi..non mi stupisco vi siano sconosciuti che si cimentano con poesie simil-dannunziane , che minimizzano la figura della donna ad un corpo da esplorare vuoto e disegnano il senso dell’amore carnale come unicamente momento di appagamento e non di condivione umana….insomma …a buon intenditor ..poche parole

    Mi piace

    Commento di maria | 18 novembre 2010 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Youth. Rise up!

Vivi e lascia vivere è un modo gentile per dirvi di non rompere i coglioni.

SIGNORASINASCE by Stefania Diedolo

Si finisce sempre per dare il bacio della buonanotte alla persona sbagliata. Arthur Bloch

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Marco Cariati

Raccolta differenziata di quotidianità umane

Giornalista Indipendente

Riproduzione Riservata - Testata Giornalistica n.168 del 20.10.2017

mydaphne

this my world, this mydaphne

Giusy Carofiglio

And as imagination bodies forth The forms of things unknown, the poet’s pen Turns them to shapes and gives to airy nothing A local habitation and a name. – William Shakespeare

Primo non sprecare

Una genovese in cucina: piatti liguri, altri inediti, oppure i classici in versione sprint. Per il massimo risultato con il minimo sforzo.

TwinMirrors

Look into our mirrors...You will see the most amazing things...

AMERICA ON COFFEE

Americans' daily coffee ritual.....

ZEN'S FAMILY BLOG

Hey My Family. This is Justin Zen and I am here to share my thought's and experience. I am on a journey to help everyone and bring out everyones potential and talent through my blog.

Al Ghurabaa Magazine per la Donna Musulmana

Storie quotidiane di donne e mamme musulmane

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

La Mia Visione Della Vita

La nostra realtà è un caleidoscopico ed ignoto viaggio onirico

Les faits Plumes

Des enquêtes à pas de loup pour apprendre sur-tout...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: