Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Il mio migliore amico.


 

Dopo il mio più grande amore e mia figlia, sei la persona più importante e significativa della mia vita: il mio miglior amico, semplicemente Franco.
Metto apposta il tuo nome, per poterti così ringraziare, apprezzare, criticare, amare e tanto altro. Semplicemente un amore differente, ma sempre un sentimento pulito, forte e, nonostante l’attuale lontananza, mai intiepidito.

Il mio migliore amico sei tu, un prete.

Quando 17 anni fa ti ho conosciuto, è stato prima di tutto un incontro di anime, un incontro intellettuale tra un grand’uomo e una piccola ignorantella presuntuosa incendiata esclusivamente dall’amore per Dio e per il prossimo – a quel periodo risale il periodo della mia scoperta dell’esistenza e dell’esperienza di un Cristo morto… e risorto – e assetata di sapere, sapere, sapere tutto dell’innamorato! E di chiedere in giro e non trovare mai risposte all’altezza, se non quelle dettate dalla prudenza e dalla ragione. NO, NON FACEVANO E NON FANNO PER ME!

In te ho trovato sempre risposte. Anche un ‘non lo so’ e un ‘non sono d’accordo’ lo sono. Oserei dire soprattutto quelle, insieme a un ‘coraggio, su di me puoi contare’ ed esserci per davvero.

I tempi della nostra amicizia sono stati scanditi da un orologio differente. Totalmente differenti. Tu con l’orologio sempre in vista, a volte fastidioso nel tuo essere troppo organizzato, io… senza orologio. Entrambi accoglienti l’uno per l’altra, a qualsiasi ora. Non comprendo l’amicizia vera in modo diverso. Così come l’amore. Disponibilità totale. ‘Farsi mangiare come Cristo’ abbiamo esclamato un giorno ad una riunione. Non ho cambiato idea e neanche tu credo, osservando quella che altri scambiano per iperattività… Siamo ciechi e vogliamo indicare la strada agli altri…

Ho vissuto morti e rinascite con te. Uno dei giorni più belli della mia vita: fare da catechista e poi da madrina di Battesimo alla mia amica Nadia, allora ventiseienne. Un’emozione come mettere al mondo un figlio, spiritualmente parlando. E capire in quella notte di Pasqua quanto avessi di prezioso tra le mani, grazie alla tua fiducia soprattutto in Dio e poi un po’ in me…
Poi, quello che è stato il più brutto della mia vita – umanamente parlando. Mi hai preso idealmente per mano e mi hai preparata ad un’altra Pasqua, che conteneva tutti i significati della prima, con in più il distacco del mio corpo da quello del mio amore. Uno strazio e contemporaneamente una gioia che ho potuto condividere con te e un’altra persona soltanto. Parlavamo la stessa lingua senza parole…

Un amico non è questo forse?

Abbiamo parlato di molto, noi due, senza tabù. Contraccezione, celibato, sacerdozio femminile, sentimenti… Che bello pregare o parlare con le mani nelle tue, che non hai smesso di stringere anche quando non potevo più ricambiare. Voglio dirti una cosa: trovare quel tempo per me da parte tua è stato sempre un regalo. Anche di soli 10 minuti. Da parte mia… è stato lo stesso. Spero ti sia arrivato.

Ci sei stato. Ci sei ancora. Ci siamo allontanati di un po’ di chilometri soltanto ma… ti voglio bene, ed è troppo limitato per dirti che posto hai nel mio cuore. Sempre.

A domani e… buon compleanno ‘don’ Franco! Sempre Vicky!

Annunci

1 febbraio 2011 - Posted by | Anima, Persone, Sentimenti | , , ,

7 commenti »

  1. Ti invidio spudoratamente….. hai un amico sincero e disinteressato, grande!
    Io il mio “vecchio” prete, se mi sente mi strozza, l’ho riscoperto qualche anno fa parlando con il mio nuovo prete. Un ragazzo alto, bello, con gli occhi blu. E con tutto questo ben di Dio parliamo del prete di quando avevo 14 anni? Si. La bellezza di crescere penso sia questo, capire le persone che realmente nella vita ti hanno aiutato a migliorare, a capire. Gli ho mandato dei messaggi un paio di anni fa e non pensavo neanche si ricordasse, poi è stato trasferito e con mio marito siamo andati a vedere la cerimonia. Mi ha visto in strada in mezzo alla gente, sono passati 36 anni e mi ha riconosciuta! Il calore di un pensiero e la sua forza penso siano questo. Ti abbraccio amica mia!

    Commento di franca | 1 febbraio 2011 | Rispondi

  2. Auguri don franco, buon compleanno! 🙂

    Commento di simone | 1 febbraio 2011 | Rispondi

  3. emozionante!

    Commento di Anna | 2 febbraio 2011 | Rispondi

  4. cara amica , quando nella vita , incontri qualcuno , che ti prende per mano , e in quel contatto ,senti , una mano amica, hai trovato un tesoro , un tesoro che ti porterai dentro , è non verra mai cancellato ,potreste anche non vedermi mai + ma ciò che vi ha unito , non si puo distruggere …

    Commento di Pina | 2 febbraio 2011 | Rispondi

  5. Don Franco è una persona speciale , un grande uomo e lo stimo molto per tutto l’affetto e l’interessamento che ha sempre dato a ciascuno nella nostra comunità particolare dove viviamo..è per questo che abbiamo scelto lui per unirci in matrimonio, è un uomo di Dio e si vede .

    Commento di emanuela | 2 febbraio 2011 | Rispondi

  6. Che emozione leggere queste parole!
    Tantissimi auguri a Don Franco e un forte abbraccio a te, Vicky!

    Commento di gianni mascia | 2 febbraio 2011 | Rispondi

  7. Vorrei poter incontrare anch’io una persona così speciale che mi faccia ritrovare la fede!! Un bacio!!

    Commento di Annamaria Cusani | 2 febbraio 2011 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

HUMAN TRIBE

storie incredibili del genere umano

Empowered

Everyday

MaBeautility

Inner beauty and outer beauty!

Spongebob

E la bellezza d'esser bionda guidando una Aygo rossa.

La libreria di Farfalla Legger@

gocce di libri letti e qualcosina in più...

MiddleMe

Becoming Unstuck

DUST IN THE WIND (poesía)

"El raquitico dios de la tierra sigue siendo de igual calaña y tan extravagante como el primer día. Un poco mejor viviera si no le hubieses dado esa vislumbre de luz celeste, a la que da el nombre de Razón y que no utiliza sino para ser más bestial que toda bestia" Goethe

Think Thoughts

Academic Essays

Education Motivation Inspiration

Warm welcome! This is more than an exploration. Discovery of new ideas and new ways of being.

Life lessons

This site is all about enlightenment

Sobrevivir a Trabajar en Casa

Trabajo en casa, ¿Tú también? ¡Bienvenid@! ¿No trabajas casa pero quieres saber de qué va la historia? ¡También eres bienvenid@!

Etiliyle

Lascia un messaggio nella bottiglia e affidalo alle onde...

Un bosco nella mente

Sogna sempre in grande

Trust and Believe in the Unseen

Live with Light of Faith

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: