Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Bibi Aisha ha vinto!





Di seguito riporto il mio ultimo post pubblicato oggi sul Caffè Letterario online www.le-cercle.it/argomenti.php



Niente è come sembra.

Jodi Bieber, sudafricana, è la vincitrice assoluta del World Press Photo 2011: il ritratto di Bibi Aisha, 18enne afghana pubblicato sul numero di ‘Time’ dell’1 agosto 2010  ha vinto anche la categoria ‘Ritratti individuali’. Bibi, una giovane donna afghana col volto sfigurato, ha osato lasciare il marito in seguito alle numerose violenze subite. L’uomo – vogliamo continuare a chiamarlo così – dopo averla ritrovata le ha tagliato le narici e un orecchio.

Vorrei cedere alla tentazione di lasciarmi andare a giudizi facili, specialmente dati qui da lontano, al sicuro, da casa mia. No, non lo farò. Voglio andare oltre, guardare negli occhi Bibi, immaginando che il suo sguardo sia il mio osservatorio sul mondo, il suo che ora è anche mio.

Voglio sentire l’umiliazione della violenza fisica e morale sulla mia pelle, voglio provare cosa significhi essere guardate con disprezzo ed indifferenza dalla propria gente, dalla propria famiglia.

Qualcuno pensa che sia giusto quanto le accade, nessuno alza la voce per impedirlo.
Bibi non sarà mai più come prima. Non fisicamente. Ora sarà nota a noi donne, europee ed evolute, come l’icona della sopraffazione e il trionfo della non-avvenenza sulla dilagante strumentalizzazione del corpo femminile in parallelo a potere e soldi. La prostituzione occidentale contemporanea è lontana anni luce dal ‘tradimento’ dell’abbandono di casa da parte della nostra giovane afghana. 

Bibi è davvero scandalosamente bellissima e porta su di sé le ferite visibili dell’ignoranza maschilista e della società civile in generale. Per quelle nascoste non esiste ritratto adeguato. Anzi, non esiste ritratto. E neppure premi.

Vincenza Rutigliano

 

15 febbraio 2011


Dalla parte di Bibi, sempre dalla parte degli indifesi – ma non indifendibili. Sempre Vicky!

17 febbraio 2011 - Posted by | Esperienze, News, Persone | , ,

4 commenti »

  1. Queste le vecchie liggi di Mosè…quelle del taglione.
    La donna serva e essere inferiore deve subire
    la legge dell’uomo.
    La religione spesso, specie (ora) quella Islamica, arretrata e irrispettosa, non permette alle donne l’uguaglianza.
    Già che un uomo maturo, compra una giovanetta per averla in moglie, è cose di 1000 anni fà.
    ENRICO

    "Mi piace"

    Commento di Enrico | 17 febbraio 2011 | Rispondi

  2. Non ha perso il fascino di donna, nonostante i segni della violenza, non ha perso nemmeno la dignità di donna, a differenza di molte sue coetanee e conterranee.

    Non sono d’accordo che tutto l’islam è uguale, nonostante l’impronta e presenza di una religione che di questi tempi si stà trasformando un pò alla volta, cedendo il passo ai tempi dove le donne islamiche chiedono e pretendono giustizia, non solo divina, e chiarezza, non solo nelle sacre scritture.

    Quello che mi preoccupa, è la religione cristiana, dove la mancanza di una forza e convinzione femminile, lascia spazio a chiusure sempre più presenti nel nostro mondo cattolico, mi riferisco in particolare all’accettazione del diverso come coppia, del diverso come persona, del diverso come disabile.

    "Mi piace"

    Commento di simone | 17 febbraio 2011 | Rispondi

  3. Bibi Aisha mostra con orgoglio le menomazione che hanno sfigurato il suo volto e ci mette in guardia di cosa siamo capaci di fare nei confronti dei più deboli.
    Si, Vicky, credo che anche noi ci stiamo incamminando sulla stessa strada anche se ci sembra l’opposto

    "Mi piace"

    Commento di Remo | 18 febbraio 2011 | Rispondi

  4. Povere donne islamiche che vivono soprusi e violenze da parte degli uomini del loro paese,,,centra anche la religione e cultura ma la violenza e cattiveria e intrinseca nell’uomo!!! ciao kiss

    "Mi piace"

    Commento di Marisa! | 18 febbraio 2011 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Willing Yourself To Win

Life, love and destiny.

Pensieri Parole e Poesie

Sono una donna libera. Nel mio blog farete un viaggio lungo e profondo nei pensieri della mente del cuore e dell anima.

Il blog di Mammaformica

Cuoca per caso, tester per hobby, mamma per vocazione

Yolanda - "Det här är mitt privata krig"

Kreativ text, annorlundaskap, dikter, bipolaritet, Aspergers syndrom, samhällsdebatt

parole e basta

d'amore, sesso, vita e poesia

EmoticonBlu

Mi contraddico? Certo che mi contraddico! Sono grande, contengo moltitudini! (W. Whitman)

cocinaitaly

comida italiana

❤AAISHA ❤ GOUR❤

❤❤❤अधूरे ख्वाबो को पूरे करने की हिम्मत रखती हु पंख नही है तो क्या हुआ हौसलो से उड़ान भरती हु ❤❤❤

BE THE CHANGE

Refresh and start a new chapter

The 4th Dimension

Random Stuff I Think You'll Like

RIVA OMBROSA

Quando si ama si dona

deluarhossain336@gmail.com

deluarhossain336@gmail.com

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

Meereskind

Reisen beginnt im Kopf

SCEGLI TU...POI TI CONSIGLIO IO

"IL MONDO SAREBBE UN POSTO MIGLIORE, SE UNO DEI CINQUE SENSI FOSSE STATO L'IRONIA"

Jakob Iobiz

Scrittore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: