Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Una giornata come tante.

Conosci l’elefante e la farfalla? E’ una metafora, anzi qualcosa di più. E’ la fotografia di Vicky, quella che a tratti è evidente…quella che qualche volta vorrebbe essere oscura… quella sfrontatamente e vergognosamente viva! Non le basta, una vita. Deve viverne due o più, secondo quelle che sono le sue idee, oppure quelle altrui. Cos’hanno in comune? Scoprilo.

Guardami. Sono il deserto, la terra brulla che vedi qui sopra. A tratti liscia, poi improvvisamente arida. E ancora lacerata da improvvise e profonde spaccature. Mi trovi dappertutto… nelle ascese e nelle cadute. In cima a un arbusto, sul fondo di un crepaccio. Catturami. Afferrami. Poi, lasciami andare. Fammelo credere, di poter volare. Oggi non mi sono riflessa in uno specchio. Sono uscita, ho provato a sbrigare le piccole enormi commissioni che a te non pesano e per me sono montagne da scalare.

Sono farfalla. Mi sposto velocemente. Passo tra la gente… quasi inosservata spero. E invece no.
Sono elefante. Ho caricato il mio corpo motorizzato al supermercato. Voglio dimostrarti, voglio dimostrarmi che ce la posso fare. A volte ci riesco.
Sono aquila… Guardo le piccole cose dal’alto. Quelle risolte. Oggi ho volato oltre le montagne. Come aquila posso planare in un crepaccio e poi risalire. Fantastico! Dovresti provare

Plasmami. Puoi farlo. Formami su un tuo modell0 mentale. Mi vedi. Attraverso la strada tra le auto, ho comprato perfino un maxifustino per lavatrice, ce l’ho qui dietro, insieme a pane per i miei cari, alle banane che piacciono a lui,  a un piccolo pensiero… stasera forse lo vedrò, forse no. Esiste. Io per lui anche. Questa è la farfalla che non vedi. Tu continua a guardare l’elefante… quello che goffo sta attento a non urtare cose e persone… quello che non vuole disturbare.

Peccato. Non hai osservato oltre. Non hai guardato nei miei occhi, nei miei sacchetti… ci avresti scoperto la leggerezza e la vivacità dei suoi colori. Quanto si impara se solo…

Fermati. Chiedimi che ho fatto oggi, che farò. Mi daresti l’opportunità di raccontarti dei miei voli, delle mie cadute. Magari ti piacerebbe ascoltarmi e cominceresti a raccontarmi di te. Sul serio, di quello che desideri, che sogni. Potrei aiutarti. E tu me.

Pensami. Sono quella sconosciuta che hai visto oggi consegnare i suoi campioni di sangue in Humanitas a Rozzano, perchè non vuole delegare nessuno e rivendicare ad ogni costo la sua piccola grande indipendenza. Sono quella che di corsa ha attraversato la strada per non perdere il pullman. Ero io al CAF della CGIL da quella signora sorridente ormai diventata familiare. Con un sorriso mi da’ la ricevuta. ‘Lei è la signora che inizia per R, vero?’ Sono io, sì! Ancora da sola, accompagnata solo da sguardi. Mi sento bene. Questa Vicky da sola sta in paradiso. Torna ad avere gambe, mani… tutto. E’ perfetta, dentro e fuori.

Scrutami. Sono vera. Non una proiezione dei tuoi pensieri. Sto entrando in posta. Mi manca la raccomandata di disdetta da spedire a Fastweb. Sì sì, quella scritta ieri. Ho diritto di scegliere e lo esercito. Mi sento viva. Importante. Sorridi? Ti ringrazio: era questo il mio intento. La farfalla Vicky per questi pochi minuti ti ha fatto dimenticare quell’altra… l’elefante.

Per un po’ sei stato aquila con me! Sempre Vicky!

9 marzo 2011 Posted by | Esperienze, Persone, Sentimenti | , , | 7 commenti

   

View from the Back

The ramblings of a retiree who cycles and cooks in France

Medicina, Scienza, e Legge

Articoli su medicina e scienza, ma anche su materie legali. Autore Stefano Ligorio

Come cerchi nell'acqua

ogni pensiero, azione, parola si propaga nello spazio....

"Semplicemente insieme" Lucetta

L'amicizia raddoppia le gioie e divide le angosce a metà

Lluís Bussé

Barcelona's Multiverse | Art | Culture | Science

Silly Old Sod

Grumpliciousness

Unlocking The Hidden Me

Tranquil notions, melange of sterile musings & a pinch of salt

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

MYSELF

AS HUMILDES OPINIÕES DE UMA MULHER DE CORAGEM QUE DIZ SIM À VIDA!

VOYAGE ONIRIQUE

Photos, Artistes, Livres, Films, Voyages, Wallpapers, Fonds d'écran

Frammenti vitali

Omnia quae ventura sunt in incerto iacent: protinus vive.

Kamal's Blogging Café

English Language, Literature, Creative Writings & Decode PROXY

The Journey of My Left Foot (whilst remembering my son)

I have Malignant Melanoma, my son had Testicular Cancer

PeoPlaid

People, Places, Ideas, and More

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: