Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Io, l’altra.


Mi presento. Tu non mi conosci. Non che io sia una persona che voglia isolarsi. Anzi. Chi mi conosce sa che sono l’esatto contrario.
Sono semplicemente l’altra. Quella trasparente o quasi.
Fisicamente, intellettualmente e psicologicamente ho un’esistenza del tutto simile alle altre persone.
Semplicemente non ho apparentemente sentimenti nè emozioni, perchè quelle son proibite con l’interlocutore che io chiamo ‘amore.
No a carezze e baci o altre effusioni in pubblico. Non siamo più ragazzini…
No a telefonate quando mi passa per la testa. No a feste nè compleanni insieme. Sciocchezze….

Sì al cellulare possibilmente libero. Sì alla priorità assoluta su tutti gli impegni. L’altra non ne ha.
Sì alla tua voglia in orari per altri quasi impossibili. Sì alla completa libertà di disporre del mio corpo. Completa.
Sì a quel tempo ‘dedicato’… Sì a quel tuo prezioso tempo ‘strappato’ agli altri impegni.

Io, infatti, non sono un impegno. Io sono l’altra.

A me puoi dire tutto: sono il tuo muro di gomma.
Puoi raccontare dei tuoi guai di lavoro, dei problemi di comunicazione coi figli, mi parli perfino di quanto non sopporti più tua moglie, di come non ti piaccia fare l’amore con lei. Eh sì, tu con lei l’amore lo fai ancora.

Posso farti due domande?

Lei sa di essere l’altra rispetto a me?
So che tutto questo finirà. Tralasciando chi di noi avrà il coraggio di trovare ancora il rispetto per sè stesso, posso chiederti un favore? Non dire ‘Mi dispiace’ e non sfiorarmi mai più. Io da quel momento in poi sarò me stessa. Ancora.

Dedicata a chi ricomincia. Sempre Vicky.

Annunci

20 luglio 2011 - Posted by | Esperienze, Persone, Sentimenti | , ,

7 commenti »

  1. brutta cosa…essere l’altra

    Mi piace

    Commento di patty | 20 luglio 2011 | Rispondi

  2. bella cosa…. essere se stessi!

    Mi piace

    Commento di Mario | 20 luglio 2011 | Rispondi

  3. Te stessa lo sei sempre stata, avevi solo bisogno di chiarezza, sei entrata in un bosco ombroso, e finchè non hai visto gli sprazzi di luce, che ti guidavano nell’indistino sentiero, non hai potuto vedere le chime e i fusti di questo bosco pieno di rovi.

    Mi piace

    Commento di simone | 21 luglio 2011 | Rispondi

    • Non conoscevo questo tuo aspetto che apprezzo moltissimo. Ti voglio bene Simone.

      Mi piace

      Commento di vincenza63 | 22 luglio 2011 | Rispondi

  4. il dolore non cambia anche se si è dall’altra parte, la cosa che ci accomuna è solo la consapevolezza di essere stati messi da parte, tu in questo modo…io ho trovato sulla mia strada una donna che libera, desiderava me …e altri cento…in un certo senso io nella posizione predominante e assoluta sono diventato l’altro rispetto a tanti altri…ora è giunto il momento del riscatto…IO VOGLIO VIVERE, risalendo lentamente la china ritroverò la serenità e forse anche un posto alsole, è dura lo so, ma ci riuscirai…ciao Fabelot

    Mi piace

    Commento di fabelot | 21 luglio 2011 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

ROSLIE'S

"Quel che importa è non mancare la propria vita"

Mosul Eye

To Put Mosul on the Global Map

Calogero Mazza

In un mondo in cui tutti (ma proprio tutti) dicono la loro... io vorrei dire la mia.

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

HUMAN TRIBE

storie incredibili del genere umano

Empowered

Everyday

MaBeautility

Inner beauty and outer beauty!

Spongebob

E la bellezza d'esser bionda guidando una Aygo rossa.

Paroledipolvereblog

Ciò che per alcuni è strano, per altri è normalità (Tim Burton)

La libreria di Farfalla Legger@

gocce di libri letti e qualcosina in più...

MiddleMe

Becoming Unstuck

DUST IN THE WIND (poesía)

"El raquitico dios de la tierra sigue siendo de igual calaña y tan extravagante como el primer día. Un poco mejor viviera si no le hubieses dado esa vislumbre de luz celeste, a la que da el nombre de Razón y que no utiliza sino para ser más bestial que toda bestia" Goethe

Think Thoughts

Academic Essays: Literature | General Issues

Education Motivation Inspiration

Warm welcome! This is more than an exploration. Discovery of new ideas and new ways of being.

Life lessons

This site is all about enlightenment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: