Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Ritratti 4/Il mio letto.


Il mio letto azzurro

Il mio ultimo pezzo pubblicato oggi su www.le-cercle.it/argomenti.php

Qualcuno si chiederà: ritratto di un oggetto? Sì. Perchè il mio letto non è un oggetto oggi, ma un soggetto che mi osserva e mi ‘risponde’ a suo modo e a sua volta. Lo faccio parlare. Tutti conosciamo il detto: ‘Se questo…potesse parlare!’ Ecco, succede. Il prodigio avviene. Il dialogo con lui avviene in due tempi e modi distinti:  lui mi parla di Vicky quando è sola, poi mi parla di Vicky quando è con qualcuno.

Non è un racconto vero e proprio. Sono pennellate: da qui l’idea del ritratto.

Sento il calore del suo corpo alla fine della notte. Dolore anche. Ore di sonno in quella posizione.
Leggera la mano immobile si muove alla ricerca di un qualcuno, la sento. Striscia. Si ferma sul nulla.
Apre gli occhi. Finalmente è luce. Vita.
Durante la notte solo io ascolto il frastuono dei pensieri, la libertà dell’angoscia, la paura dell’esserci.
Quanto pesano su di me le sue lacrime… aspetto che evaporino, che si facciano nuvola per diventare sogno.
Sì, sogna Vicky. Cose belle e non. Io mi faccio tappeto per farla volare e consolarla un po’.

Mi annullo.

Arriva qualcuno. A quest’ora inizia la giornata. Il corpo di Vicky è nutrito, lavato, vestito.
Non è più sola, apparentemente. Queste persone mi usano per spostare Vicky.
In certi giorni ascolto dialoghi, parole. A volte sono aspre. Spesso sono dolci, delicate.
Sento movimenti, fruscii, echi di risate oppure solo silenzi.
Qualcuno lo chiama affetto, altri sesso. Io penso: Vicky è amata. Vicky ama.

Vicky mi ha scelto con cura tre anni fa. Sono grande, morbido quanto basta per sorreggerla,
per averne cura mentre lei non lo sa. Per accoglierla quando è stanca.
Essere complice quando abbraccia come può.
Sono azzurro, il suo colore preferito. Sono cielo, sono mare. Aria, acqua… come lei. Semplicemente.

Con affetto, sempre Vicky!

Annunci

28 settembre 2011 - Posted by | Esperienze, Idee, Sentimenti | , ,

4 commenti »

  1. Che dire….sono rimasto senza parole….a parte che mi è scappata qualche lacrima giù……Davvero meraviglioso questo ritratto

    Commento di alfredo di cola | 28 settembre 2011 | Rispondi

  2. Mi cara , mica , sei una ragazza perfetta , non ti manga proprio ,niente.
    Tocchi, le cose è le trasformi , come vuole il tuo cuore, sempre con un tocco di fantasia .
    Parli del tuo , letto , dove riposi, luogo , che assapora le tue carni , profumate , i tuoi respiri
    i tuoi desideri , le tue passioni , le tue tristezze, ma sempre rispettandolo, ti stringi con lui con un forte abbraccio,sussurrando , ci sono , ci siamo entrambi, ‘viviamo ‘<3

    Commento di Pina | 29 settembre 2011 | Rispondi

  3. il letto…per me è uno ,forse,l’unico luogo dove mi sento libera e me stessa…Non ricordo se tu sai che io sono in carozzina per un incidente da 16 anni!!..ecco il letto è il luogo dove questa disabilità non la sento…come dire nulla è cambiato!! un abbraccio e complimenti..leggendoti mi ci sono ritovata!!
    mavi

    Commento di maria vittoria pittamiglio | 29 settembre 2011 | Rispondi

    • Certo che lo so Mavi! Tu infatti che hai mente e cuore aperti hai capito e sentito al volo… la carrozzina non c’entra!
      Grazie di esserci,
      Vicky

      Commento di vincenza63 | 29 settembre 2011 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

alemarcotti

io e la mia vita con la sm

solomari

"se scrivo ciò che sento è perchè così facendo abbasso la febbre di sentire" (F. Pessoa)

inpuntadipiedinaturalmente

dai rimedi naturali fatti in casa alla riflessologia

lucialorenzon

"La mia diversitá é la mia forza,la mia debolezza,la mia dignitá."

Not an Autism Mom

Hold Tight... It's a Wild Ride!

quel quid in più

mi hanno detto che ho quel "quid" in più: che cazzo è?

marcellocomitini

il disinganno prima dell'illusione

The Diary Of A Muslim Girl

Dare ◦ To ◦ Live ◦ Your ◦ Legacy

words and music and stories

Let's recollect our emotions in tranquillity

nz

Online zeitung

Be Bold be Beautiful Be you

this and that the tid bits of life

Scrivere creativo

Esercizi di scrittura creativa.

il Salotto di Silvia

quattro chiacchiere in libertà

Viaggiatore non per caso

Il più bel viaggio è quello che non è stato ancora fatto

UnUniverso

Un Mondo Migliore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: