Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

La famiglia


locandina del film A SINGLE MAN

(Filmscoop.it)

Ho visto un paio di giorni fa in tv “A single man”, interpretato da un grandioso Colin Firth, nella parte di un gay che perde il suo compagno alla fine di una relazione durata sedici anni, al quale è impedito di vedere il suo amato perchè non ‘è un familiare’. A separarli ci ha già pensato un incidente stradale. Poi le persone. Ma… non è del film che voglio parlarti.

Stamattina ripensavo al dolore della perdita di una persona cara e a quanto sia importante sentirsi dire parole d’amore dalla persona più amata, la più vicina. Cos’è l’amore? Cos’è la famiglia? Cosa lega queste due realtà? Provo a raccontarti le mie emozioni e le mie lacrime di oggi. Quelle che mi fanno urlare dentro: ‘Sono viva! Io amo!’

Il mio punto di partenza: IO AMO, DUNQUE SONO FAMIGLIA PERCHE’ IN RELAZIONE CON ALTRI.

Ricordo. Alle dieci e mezza della sera del 10 febbraio ti ho detto ‘Addio’ fisicamente. Una famiglia, un amore che si stava lacerando. Ripenso sempre tra le lacrime a quel saluto e nonostante il dolore sono tutt’ora felice di esserci stata per te.

Non commento oltre. L’emozione è ancora viva e forte ma ho una domanda dal profondo del cuore. CHI DECIDE IL DESTINATARIO DEL NOSTRO AMORE? Anche tu e io eravamo sbagliati per gli ‘altri’, quelli fuori.

L’addio appena letto l’ho vissuto col mio uomo, ma il mio essere coppia e famiglia con lui e nostra figlia non mi ha MAI fatto pensare che il nostro sentimento fosse ‘superiore’. Negli anni ho imparato che non sono nessuno per giudicare cuore e mente altrui e che il fatto che la famiglia sia esclusivamente formata da uomo+donna+figli è UN’ENORME BUGIA!

La storia e la cronaca ce l’insegnano. Per non parlare di realtà che viviamo sotto i nostri occhi. Ma i nostri legislatori preferiscono non vedere. Sono ciechi che vogliono guidare altri ciechi. Le guide spirituali il più delle volte condotte al nocciolo della questione restano vaghi o, peggio, abbracciano fondamentalismi che con lo Spirito hanno poco o niente a cui vedere. Le proibizioni non insegnano nulla.

Chi è il padre o la madre di famiglia? Colui o colei che trasmette valori, esperienze, esempi e soprattutto COERENZA DI VITA.

Sta scritto: “Onora il padre e la madre.” 

Oggi mi sento di farlo, di essere sulla strada giusta, non perchè mi ricordi di loro come uomo e donna, ma perchè se guardassero a me senza condizionamenti sociali e religiosi, sarebbero fieri di una figlia-persona che pensa e agisce in libertà di coscienza. Partendo da un rinnovamento continuo di mente, cuore e spirito.

TUTTI QUELLI CHE AMANO, qualunque sia il loro orientamento sessuale, CHIEDONO QUESTO: RISPETTO. Il mio c’è.

Sempre Vicky!

30 giugno 2012 - Posted by | Anima, Esperienze, Idee, Persone, Sentimenti | , , , , , , ,

13 commenti »

  1. DICO, che la maturità delle persone non è ancora al meglio, e le tue parole son profumo di rose al vento, purtroppo, portano con sè ancora spine, e quelle interessanon al momento agli altri………….

    "Mi piace"

    Commento di simone | 30 giugno 2012 | Rispondi

    • Simone, non importa… io continuo a spargere profumo. Le spine sono incluse…è il prezzo da pagare.

      "Mi piace"

      Commento di vincenza63 | 30 giugno 2012 | Rispondi

  2. “Chi è mio padre, chi è mia madre, chi sono i mie fratelli”? Chiunque fa la volontà del Padre mio che è nei cieli è mio padre, mia madre, i miei fratelli. E fare la volontà del Padre che è nei cieli significa amare, in quanto Dio è amore e nient’altro. Tutti quelli che sembrano fare la volontà del Padre e non sono nell’amore, fanno tutt’altra volontà! Cara Vicky, tu sei intrisa di amore, continua per la tua strada! :-*

    "Mi piace"

    Commento di Mario | 30 giugno 2012 | Rispondi

    • Un bacio a te, Mario.

      "Mi piace"

      Commento di vincenza63 | 1 luglio 2012 | Rispondi

  3. La famiglia, al di là delle istituzioni che ne vogliono sopprimere l’essenza, resta il bene più prezioso che qualsiasi essere umano vuole detenere!

    "Mi piace"

    Commento di liborio martorana | 1 luglio 2012 | Rispondi

    • Liborio, amico mio, parlami dell’essenza della famiglia.

      "Mi piace"

      Commento di vincenza63 | 1 luglio 2012 | Rispondi

  4. Per quanto mi riguarda l’essenza della famiglia è quella parte dell’essere umano che intraprende un percorso di amore nei confronti dei suoi simili! Per essere famiglia non c’è bisogno di benedizioni e di carte bollate, il concetto di famiglia può essere l’unione tra due persone, per cui una coppia è già una famiglia! Come diventa famiglia un assieme di persone che prediligono lo stesso pensiero e le stesse vedute, si riconoscono in una idea e professano il rispetto per il proprio simile! La famiglia è quella organizzazione che sa aiutare nei momenti particolari, che sa anche contrastare e dirigere, con l’esperienza che nel tempo ha accumulato eventuali sbandate che un componente potrebbe avere, che sa anche e soprattutto dare amore incondizionatamente!

    "Mi piace"

    Commento di liborio martorana | 1 luglio 2012 | Rispondi

    • Ti voglio bene, Liborio! Non potevi dirlo meglio e… io ti so! Non sono parole…

      "Mi piace"

      Commento di vincenza63 | 2 luglio 2012 | Rispondi

  5. Bellissimo pezzo che mi trova completamente d’accordo!!!! Conta la “persona” non l’orientamento sessuale o politico o religioso o quello che vuoi aggiungere tu. Grazie Vicky, ciao, buona giornata!!!!

    "Mi piace"

    Commento di Gianpietro Valota | 2 luglio 2012 | Rispondi

    • Gianpietro, ne sono convinta. Basta guardarmi attorno e… dentro.

      "Mi piace"

      Commento di vincenza63 | 2 luglio 2012 | Rispondi

  6. Incollo il commento di Maria Vittoria Pittamiglio, la mia Mavi, lasciato su Facebook:

    “Cara Vicky,riesci sempre con poche parole a centrare il punto,condivido quello che hai scritto

    La parola “amore”..”famiglia”,oggi vengono interpretate a proprio piacimento a seconda di come le si voglia ,per comodità,leggere!!

    Per me la parola “famiglia” è un macinio forse perchè quella che avevo da bambina ha avuto un ruolo molto importante per la mia crescita(nel bene e nel male)..Poi crescendo ho provato a credere in questa parola,ma troppo dolore e allora oggi per me la “famiglia” sono principalmente IO,l’amore che cerco di avere per me stessa!

    Ecco come avrai notato la parola “famiglia”insieme a “amore”..,nella mia vita,viaggiano insieme solo se le proietto su me stessa,forse ho un EGO troppo pronunciato,oppure è solo tanta paura di far soffire e di soffrire!

    Come tu sai,per esempio, con Glo abbiamo da tre anni instaurato un rapporto che va oltre alla semplice amicizia,e nel moi cuore voglio credere che visto che le voglio bene,che sia lei è la mia famiglia,scrivo “voglio credere”,solo perchè ho sempre paura di far soffrire e soffrire.
    Con lei vivo attimi(stupendi)!!!! ..

    ECCO QUESTA OGGI E’ LA FAMIGLIA CHE VORREI

    un bacio
    mavi”

    Grazie! Ti abbraccio!

    "Mi piace"

    Commento di vincenza63 | 2 luglio 2012 | Rispondi

  7. Condivido vincenza…la famiglia,l’ amore…la condivisione hanno vari aspetti che purtroppo spesso sono ridotti a semplici concetti dalle autorita politiche e religiose.secondo me anche parte della nostra societa non e’ pronta a concetti piu’ allargati seppur,a mio avviso,normali.

    "Mi piace"

    Commento di mirko | 2 luglio 2012 | Rispondi

    • Grazie Mirko. Resta sempre acceso il concetto di definizione di normalità. Non credi?

      "Mi piace"

      Commento di vincenza63 | 2 luglio 2012 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

The 4th Dimension

Random Stuff I Think You'll Like

RIVA OMBROSA

Quando si ama si dona

deluarhossain336@gmail.com

deluarhossain336@gmail.com

AERIA VIRTUS

"l'unico uccello che osa beccare un acquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'acquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

Meereskind

Reisen beginnt im Kopf

SCEGLI TU...POI TI CONSIGLIO IO

"IL MONDO SAREBBE UN POSTO MIGLIORE, SE UNO DEI CINQUE SENSI FOSSE STATO L'IRONIA"

Jakob Iobiz

Scrittore

Free Fonts

Fonts Download

365 dni w obiektywie LG/Samsunga

365 days a lens LG/Samsung

AMblogger

AM_blogger

Il mestiere di leggere. Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.

study material

Try try try but don't cry

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Revolver Boots

Scream for me...

Nengkoy

ruminations & travesties of the favorite yet naughty son of Nengkoy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: