Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Tacchi a spillo


 (Google)

 

La femminilità è un paio di tacchi a spillo. Anche. La vanità e la voglia di piacere e piacersi non conoscono confini nè barriere mentali. Che male c’è?

Mi vengono in mente le donne di Pedro Almodovar, così eccessivamente provocanti e profondamente femmine. Le amo! Vorrei somigliare a una di loro. Ci provo… Per ‘una come me’ un volo con la fantasia, una provocazione a me stessa e alla gente che mi sta intorno.

Diamo inizio al sogno! Esco idealmente a fare acquisti. Sola come sempre o quasi. Meta: il centro di Milano.

Cosa hanno in comune scarpe con tacco a spillo e me? Io non cammino nè lo farò più… eppure… L’apparenza non è fondamentale, figuriamoci se ho cambiato idea però… scegliere è sempre meglio, se possibile. Oggi scelgo di “mascherarmi” e sentirmi ancora donna come quelle che mi passano accanto, non accorgendosi che lo sono anch’io.

Faccio vincere la femmina che è in me. Indosso le scarpe col tacco a spillo. Le vorrei rosse, in vernice. Vorrei indossare un tubino nero. L’ho sempre sognato. Non ne ho mai indossato uno. Quando camminavo ancora, cioè fino al 2 novembre 1995, non ritenevo di avere il fisico adatto perché pensavo quasi 25 chili in più, questo era lo stesso motivo per cui non indossavo quasi mai pantaloni, meno che meno aderenti. Mi sono sempre vergognata del mio corpo per motivi diversi.

Le rarissime volte in cui mi sono sentita davvero bella ha coinciso con quelle in cui sono stata amata com’ero. Ha coinciso con quelle in cui mi sono voluta bene. A prescindere dal giudizio degli altri o da loro incoraggiamento, che in ogni caso è sempre benvenuto.

Da qualche anno ha prevalso la stima di me, l’apprezzamento della mia femminilità prima di tutto da parte mia. Sono cambiata fuori e dentro. I tacchi sono un simbolo di “potere”… di rivalsa forse sulla vecchia Vicky.

Mi domando e mi domandano quale sia lo scopo dell’indossare un tale ornamento. Penso. L’unica risposta che trovo è piacersi, sentirsi misteriosamente un oggetto del desiderio, in alcuni casi il soggetto di sensualità. Essere semplicemente donna, pur non potendo muovere neanche un passo e mantenere quel paio di scarpe peccaminosamente rosse, come potrebbero essere delle labbra con un rossetto, “forever young”.

La mia immaginazione si esercita ad occhi chiusi. Immagina e intravede una voglia personificata che si arrampica su quei tacchi fino alle mie gambe, andando oltre e dimenticandosi che sono ferme ma che comunque conservano intatto il loro fascino. 

Questo è quanto il “maschio” che è in me vede in quest’oggetto del desiderio. Vicky donna-femmina ha sempre invece adorato i sandali infradito, i piedi nudi, appena possibile a contatto con la terra, con l’erba o come ultimo sogno realizzato col mare. Il piacere che ne deriva è altissimo, di fusione con la natura prima che con gli esseri umani i quali hanno bisogno di oggetti per compiacersi, per compiacere.

Mi guardo immaginariamente allo specchio mentre indosso la passione rossa. Sono diversa, ma mi piaccio. Manca la gonna o l’abito che scopra le mie gambe. Ma questo è un altro discorso.

Appassionata, sempre Vicky!

Annunci

20 marzo 2013 - Posted by | Corpo, Dialogo, Esperienze, Persone, Sentimenti | , , , , , , , ,

30 commenti »

  1. Perchè non lo fai fino alla fine? Metti un vestito, un paio di scarpe col tacco… puoi! Sei così bella… hai due gambe stupende!
    Non dico di mettere dei leggins se non piacciono… anche se sono stracomodi! Hai una femminilitá incredibile.. e anche sulle nostre ruote siamo più donne che mai! ❤

    Commento di michela | 20 marzo 2013 | Rispondi

    • Ciao Miki,
      mi fa sempre piacere trovare i tuoi complimenti e il tuo incoraggiamento… da te li accetto perché sono realisti.
      Negli ultimi anni mi è piaciuto indossare pantaloni di ogni tipo e colore visto il mio ridimensionamento, ora mi è venuta voglia di indossare qualcosa di più femminile… si vedrà!
      Baci!

      Commento di vincenza63 | 20 marzo 2013 | Rispondi

  2. brava mamma , hai scritto un bellissimo articolo!!!!

    Commento di emanuela | 20 marzo 2013 | Rispondi

    • Grazie piccola Cipì,
      detto da te mi fa gasare ancora di più!
      Ti voglio bene!
      Mami

      Commento di vincenza63 | 20 marzo 2013 | Rispondi

      • Mi sento cosi fuori luogo :-S

        Commento di michela | 20 marzo 2013

      • ma vaaaaaaaaaaaaa,
        che dici!
        questo è invece il posto ideale per restare.
        Rimani!

        Commento di vincenza63 | 20 marzo 2013

  3. Meraviglioso post !
    Un piccolo appunto ,mio personale,io avrei continuato con la fantasia e alla fine ,ma proprio alla fine avrei detto la “verità”..
    E poi perchè dire sempre la “verita”
    baci
    ti respiro

    Commento di maria vittoria | 20 marzo 2013 | Rispondi

    • Tu sei meravigliosa, Mavi…
      Scrivi la verità…
      Baci
      Ti respiro

      Commento di vincenza63 | 20 marzo 2013 | Rispondi

  4. Fai un bel calendario e lascia giudicare gli altri vicky,male che vada ti sarai divertita un mondo. Ciao da Mariano

    Commento di Mariano | 20 marzo 2013 | Rispondi

    • Mariano,
      ultimamente non so perché ma ho la “presunzione” di essere attraente senza bisogno di spogliarmi usare capi sexy… in fondo anche provocare nel solito modo è omologarsi, una cosa che rifuggo.
      ciao
      Vicky

      p.s. conoscerai in meglio Vicky quando leggerai quello che sto preparando…

      Commento di vincenza63 | 20 marzo 2013 | Rispondi

  5. Ti ricordi quando ti ho scritto che eri bella e soprattutto interessante , intendevo questo anche noi donne ci accorgiamo delle femmine come dici tu’ e vorremmo assomigliargli ,

    Commento di margherita | 20 marzo 2013 | Rispondi

    • Margherita,
      ti assicuro che non hai proprio niente da invidiare a nessuno, tanto meno a me!
      Sei una donna piena di fascino, credimi.

      Commento di vincenza63 | 20 marzo 2013 | Rispondi

  6. Scusa, ma perchè ti chiedi se ti senti donna ? Cero che lo sei, ma questo non deriva dal fatto che porti i tacchi a spillo o meno. Ti senti donna nel tuo essere, nel tuo modo di vivere, nella possibilità di essere madre ed in mille altre cose. Anzi, non è proprio per il fatto che porti i tacchi a spillo che ti devi sentir donna

    Commento di Dario | 20 marzo 2013 | Rispondi

    • Certamente non sono le scarpe che determinano quanto è come una persona sia donna… la mia è stata una provocazione, un gioco forse verso quelli che guardandomi non vanno oltre quello che vedono.
      Io personalmente l’ho già fatto!
      Ciao Dario, grazie!

      Vicky

      Commento di vincenza63 | 20 marzo 2013 | Rispondi

  7. “metti spessissimo i leggins”
    e io: ” sono cosi comodi per me” 😀
    provare per credere 😉
    la nostra paraplegia non ci toglie la femminilità, anzi ce ne da il doppio, xk noi ci mettiamo anche la grinta di metterci in gioco ❤

    Commento di michela | 20 marzo 2013 | Rispondi

    • Assolutamente sì!
      Nel tuo caso poi sei davvero bellissima Miki, credimi.
      Io…vorrei scegliere come tutte come vestirmi.
      Ci sto arrivando 🙂

      Commento di vincenza63 | 20 marzo 2013 | Rispondi

      • Io bellissima?? No…

        Commento di michela | 20 marzo 2013

      • 🙂

        Commento di vincenza63 | 20 marzo 2013

  8. Carissima Vicky, la tua sensualità dirompe dalla tua voce e dalle tue parole che riflettono la tua anima bellissima, così come il tuo aspetto. Non hai certo bisogno di tacchi a spillo per essere attraente!
    Un abbraccio!

    Commento di colorisdelimbas | 20 marzo 2013 | Rispondi

    • Caro amico dalla bellissima Sardegna,
      mi fa piacere di tu ricordi ancora la mia voce, questo vuol dire molto per me.
      Sulla mia anima e il mio aspetto…non so dirti, faccio il meglio che posso per avere cura di entrambi, come di un giardino.
      Il tacco a spillo era un pretesto ironico per sottolineare che anche chi come me i tacchi non li consuma qualche volta potrebbe aver voglia di essere, come ho scritto, ” peccaminosamente rossa”!
      Ciao Gianni!

      Commento di vincenza63 | 20 marzo 2013 | Rispondi

  9. […] (Per video cliccare sulla foto – Fonte: https://vincenza63.wordpress.com/2013/03/20/tacchi-a-spillo/) […]

    Pingback di Oltre che donna… sono femmina… | TeleradioNews | 20 marzo 2013 | Rispondi

  10. sai Vicky, tu riesci a scrivere di te nei modi più fantasiosi e fantastici, sempre mostrando il coraggio di una dignità consapevole di sè, sempre pronta a spingerti anche dolorosamente verso la vita e verso il sogno che vivi come una realtà desiderata! Potresti scrivere un libro che aiuterebbe tante persone che non riescono ad accettare la loro condizione e si deprimono e si riempiono di rabbia, quanto li aiuteresti, tu che sai attraversare la tua Anima a nuoti leggera come una farfalla senza peso e dai mille colori! Questo scritto è assolutamente stupendo e ti ringrazio ciao Vcky! ❤

    Commento di Nicola Andreassi | 20 marzo 2013 | Rispondi

    • Nicola…ci sto lavorando…
      Grazie a te, amico mio.
      ciao!

      p.s. accetto consigli

      Commento di vincenza63 | 21 marzo 2013 | Rispondi

  11. Mi sono emozionata…. i sogni che volano oltre ogni barriera, perché quelle vere le abbiamo dentro. Tu sei libera! E’ un dono

    Commento di Olga Tamburini | 21 marzo 2013 | Rispondi

    • Grazie Olga, tu sei una persona libera quanto me! Per questo mi hai ‘riconosciuta’.
      Il motto della tua pagina Fb, infatti, parla di coraggio…sbaglio?
      Questa libertà è frutto del coraggio, quello di uscire da schemi. E’ un dono.. vero! Da custodire e coltivare.

      Commento di vincenza63 | 21 marzo 2013 | Rispondi

  12. Passavo x caso…
    Ma x caso la vita ti porta ad incontri straordinari
    Felice di averti letta

    Commento di Lo | 21 marzo 2013 | Rispondi

    • Torna a trovarmi, Lo! Grazie per esserci.

      Commento di vincenza63 | 21 marzo 2013 | Rispondi

  13. Non c’è proprio niente di male Vicki, anzi!!!! Mentre leggevo il tuo pezzo la mia immaginazione ha messo a fuoco una donna fantastica, seguendo le tue indicazioni: scarpe di vernice rossa con tacchi a spillo, tubino nero e rossetto forever young: un mix esplosivo!!!! Grazie, ciao, buon fine settimana!!!!

    Commento di Gianp Va | 23 marzo 2013 | Rispondi

    • Ciao!
      Che piacere rileggerti…
      Buon fine settimana a te! Ci si rivede col resto degli accessori 🙂

      Commento di vincenza63 | 23 marzo 2013 | Rispondi

  14. Lasci senza fiato, sensualità e femminilità, la sento la guardo la ascolto. Ciao vicky

    Commento di archivolto | 14 maggio 2013 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

phehinothatemiyeyelo - Vento nei Capelli

Kola cekiye slakiyawo - Consacra l'Amico

Happy Magician

Sii il cambiamento che vorresti nel mondo

Il Vizio di Leggere

"Non ci sono libri belli o brutti. Solo libri scritti bene o male, è tutto." (Oscar Wilde)

Sephiroth

"Scrivere sulle cose, mi ha permesso di sopportarle".

Poe di Elish_Mailyn

❣️Pensieri Stupendi tradotti in Poesia❣️ 🏆 Semper pugnare, non deficere 🏆 La vita è come andare in bicicletta, per mantenere l'equilibrio bisogna sempre stare in movimento (A. Einstein)

PhilosoBia

Between the world and me

Oregon Dogs

because writing about dogs just never gets old

wanderlust-connection.com

Esplora il mondo con me e ti porterò hasta el fin del mundo!!!

Mrinalini Raj

I LEAVE YOUR ROAD TO WALK ON MY GRASS.

.:alekosoul:.

Just another wanderer on the road to nowhere

onceuponahug

è il momento giusto per andare via, sempre, soprattutto adesso

The Godly Chic Diaries

Smiling • Writing • Dreaming

Sfumature d'arcobaleno

Blog di sfumature di vita, scritto da qualcuno, da qualche parte, in qualche momento...

alemarcotti

io e la mia vita con la sm

solomari

"se scrivo ciò che sento è perchè così facendo abbasso la febbre di sentire" (F. Pessoa)

inpuntadipiedinaturalmente

dai rimedi naturali fatti in casa alla riflessologia

lucialorenzon

"La mia diversitá é la mia forza,la mia debolezza,la mia dignitá."

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: