Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Respiro


 (Google)

Il mio diaframma è pressochè fermo. E’ scientificamente misurato e dimostrato. Eppure… sono viva! La voce è quasi scomparsa, parlo con me stessa, tanto è basso il volume e il tono del mio respirare, della parola. È diventato un sussurro udibile solo da chi ha la pazienza di fermarsi e aspettare i miei tempi.

Questa è la storia recente del percorso che l’aria che mi attraversa  ha fatto in me in questi ultimi anni. Come al solito non rispetto la cronologia propriamente detta, ma quella del cuore, della mente, delle emozioni senza tempo…

Per un breve attimo ha lasciato il mio corpo, il mio respiro, per ritornarci attraverso un palloncino nero. Più debole di prima ma presente e caparbio come me! Uscirò dall’ospedale dopo nove mesi accompagnata dal mio respiro che non mi ha più lasciata da quel giorno. Era il 5 dicembre 1995. La mia Pasqua in anticipo.

Si accavallano in questo momento parecchi ricordi, pensieri.

Uno mi provoca una particolare tenerezza verso me stessa, sentimento che provo così raramente… Ho poco più di 12 anni, sono in un parco nelle vicinanze del mio quartiere. Mario ha 16 anni, frequenta una scuola professionale, è calabrese e vive in un convitto per ragazzi. L’ho conosciuto a un Luna Park, le Varesine – che tra l’altro non esistono più… Mi sta baciando. È la prima volta in assoluto della mia vita. Nessuno mi aveva spiegato che bisognava respirare con il naso e che ci sarebbe stata tutta quella saliva! Non so come fare. Non voglio fare la figura della bambina ma lo sono. Comincia a girarmi la testa e decido di respirare finalmente. Questo il ricordo del mio primo bacio, dato per curiosità, per la voglia di crescere in fretta; ho sempre voluto essere in anticipo sul tempo... già allora.

Una breve parentesi sul bacio. Per i motivi che ho descritto fino a una certa età, a dire il vero piuttosto recente, non ho mai apprezzato eccessivamente i baci profondi, in qualche modo li ho ridotti al minimo sindacale. Solo di recente mi sono accorta di apprezzarli, di desiderarli e anche di “respirarli”. Ora non potrei farne a meno.

Dalle doglie del travaglio prima del parto ho imparato a respirare per sopportare il dolore. Sei ore buttate via per dover affrontare poi un parto cesareo in extremis a causa della sofferenza fetale. Mi è servito imparare che il respiro non è soltanto qualcosa di automatico ma che prescinde dal nostro corpo e dalla nostra volontà. Alcune discipline e fedi religiose lo applicano per la maggiore concentrazione nella preghiera, nella meditazione, nella consapevolezza del Sé. Io l’ho usato per combattere il dolore. Ha funzionato. Anche nella ricerca spirituale. La chiamano ‘preghiera del cuore’, io la penso e la vivo come un’unione di respiri, una sintonia, una fusione dalla quale non può che emergere dapprima un oceano di silenzio che può in seguito generare due tipi di “cantici”: il primo a liberare dolore, il secondo gioia! In entrambi i casi il respiro è causa e mezzo primario di guarigione interiore ed esteriore. Di entrata nella vita. Così come il parto.

Un’ultima considerazione, per ora.

Il mio diaframma è perfettamente identico ad anni fa. Io assolutamente no. Fino all’ultimo respiro. Sempre Vicky.

Annunci

24 marzo 2013 - Posted by | Anima, Corpo, Dialogo, Persone, Sentimenti, Vita nuova | , , , , , , , , , ,

37 commenti »

  1. É un bel respiro

    Commento di marcello | 25 marzo 2013 | Rispondi

    • Assolutamente sì, Marcello.
      A volte leggero, altre accelerato… altre ancora semplicemente condiviso.

      Commento di vincenza63 | 25 marzo 2013 | Rispondi

  2. mi hai fatto venire i brividi…

    Commento di majazze | 25 marzo 2013 | Rispondi

    • anch’io li ho avuti mentre lo scrivevo… e quando l’ho riletto pure

      Commento di vincenza63 | 25 marzo 2013 | Rispondi

  3. Cara amica credo che tutti una volta nella vita dovrebbero provare quello che hai e provi ancora tu’ , non tutti purtroppo si soffermano sulle sensazioni tutti cercano le azioni , anche quelle piu’ forti , ma il vivere sospesi tra il cuore e l’anima del nostro respiro che di vita si tratta! E come se uscisse un calore umano dell’anima che di noi stessi,si cara amica tu sei anima anche quando respiri piano .

    Commento di margherita | 25 marzo 2013 | Rispondi

    • Margherita,
      te l’ho sempre detto che sei molto semplice e delicata come il tuo nome.
      Mia hai commossa anche se alla tua infinita umiltà magari non ci crederai.
      Ti abbraccio tanto. Vicky

      Commento di vincenza63 | 25 marzo 2013 | Rispondi

  4. Grande Vicky! La tua umiltà non ha limiti! Hai molto da scrivere essere partecipi dei tuoi pensieri un Abbraccio!!

    Commento di Pierluigi | 25 marzo 2013 | Rispondi

    • Un abbraccio a te, Pierluigi!
      Spero di aver ancora molto da dire e da dare.
      A presto

      Commento di vincenza63 | 25 marzo 2013 | Rispondi

  5. L’amica Paola Martino mi ha autorizzato a incollare questo momento:

    “Mi è piaciuto moltissimo: sul respiro sono stata sempre concentrata e lo usai bene quando partorii i miei due figli. Vi sono delle tecniche che ho a disposizione, ma sono alcuni mesi che il mio respiro è corto: sono in una fase di sofferta trasformazione, con alcuni dolori che mi hanno accompagnato…So, però, che tornerà ad essere il respiro della vita tra qualche tempo…quando avrò risolto qualche sospeso con me stessa e col mio destino! Il respiro è vita: tu lo hai scritto molto efficacemente! Ciao Vicky! ”

    Cara Paola,
    sono fortunata a conoscere persone come te.
    Ciao, a presto!

    Commento di vincenza63 | 25 marzo 2013 | Rispondi

  6. Da un respiro ha avuto origine la nostra vita e con un ultimo respiro la renderemo nelle mani di chi ha chiamato per nome. Il respiro è vita, è il soffio della nostra anima. E l’espressione ” Fino all’ultimo respiro” è una bella scommessa di vita, un grido di speranza. E chi riesce a percepire nel silenzio la dolce musica di ogni respiro, a farla arrivare in fondo al cuore allora può dire di VIVERE alla grande.
    Un abbraccio grande Vicky

    Commento di cri | 25 marzo 2013 | Rispondi

    • Cri,
      il silenzio, così come la parola, è arte. Come tale va trattato, rispettato, vissuto. Fino in fondo!
      Ciao bella Cri 🙂

      Commento di vincenza63 | 25 marzo 2013 | Rispondi

  7. Riesci sempre a trasmettere emozioni bellissime grazie!

    Commento di liboriomartorana | 25 marzo 2013 | Rispondi

    • Liborio,
      tu sicuramente le recepisci da parecchio tempo!
      Essere tua amica, seppur virtuale, è un onore e un piacere.

      Commento di vincenza63 | 25 marzo 2013 | Rispondi

  8. Hai mai provato a leggere il respiro degli altri? Si comprendono tante cose che i sensi a disposizione non recepiscono. Forse trasmettono le sensazioni più intime …boh? Ciao Vicky.

    Commento di Walter | 25 marzo 2013 | Rispondi

    • Walter, ho letto il respiro degli altri solo molto vicini a me, cioè in situazioni intime diciamo…
      però ti assicuro che raccolgo il tuo suggerimento volentieri lo farò.
      ciao, a presto.

      Commento di vincenza63 | 26 marzo 2013 | Rispondi

  9. Vicky che persona speciale, mi hai profondamente commosso! Il respiro come vita, come voglia di vita e lotta per averla. Respiro come risurrezione da una quasi morte per aggrapparsi forte alla vita che mai ti avrebbe lasciato e tu lei! Il respiro che torna nel primo bacio dato per farsi più grande e per amore di vita! Il respiro misurato per entrare nella luce della vita, il respiro come fondamento dell’essere e del suo meditare e compenetrarsi nell’essere! scrivo cose che mi vengono abbastanza confusamente alla mente dal cuore perdonami, forse non andrebbe scritto nulla penso ora, ma solo lasciarsi attraversare dal tuo racconto, come un respiro profondo, una musica dolce! Sei sempre più grande nella scrittura tu prendi e trascini il lettore, un bacio cara Vicky

    Commento di Nicola Andreassi | 26 marzo 2013 | Rispondi

    • Nicola,
      tu ti lasci trascinare e diventi davvero generoso con me!
      La voglia di vivere con mi ha quasi mai abbandonata. Continua in mezzo a tante difficoltà a resistere.
      Vorrei continuasse perché il mio desiderio è quello di essere felice.
      La vita, Nicola, non finisce mai di stupirci con le sue sorprese!

      Commento di vincenza63 | 26 marzo 2013 | Rispondi

  10. Respirare bene anche per affrontare la paura e rimanerne lucidi
    Ciao ciao

    Commento di Principedellemosche | 26 marzo 2013 | Rispondi

    • Nel respiro il segreto della vita e della serenità.
      Ciao a te!

      Commento di vincenza63 | 26 marzo 2013 | Rispondi

      • Più che un segreto c’è un armonia
        Che faccio ti auguro una buona sera o buona notte?

        Commento di Principedellemosche | 26 marzo 2013

      • Dipende dai tuoi orari. Io sono una creatura della notte 🙂
        Cominciamo da un “buonasera”.
        Va bene?

        Commento di vincenza63 | 26 marzo 2013

      • Allora Buon Giorno vista l’ora, e magari tu ancora dormi sorrido

        Commento di Principedellemosche | 27 marzo 2013

      • Anch’io Principe 🙂

        Commento di vincenza63 | 27 marzo 2013

      • Non dirmi che dormi ancora Vincenza ahahahah

        Commento di Principedellemosche | 27 marzo 2013

      • No no 🙂
        …e se ci scrivessimo via e-mail?

        Commento di vincenza63 | 27 marzo 2013

      • principedellemosche@gmail.com
        Con vero piacere

        Commento di Principedellemosche | 27 marzo 2013

  11. respiriamo insieme mamma , sempre

    Commento di cipi | 26 marzo 2013 | Rispondi

    • Tu respiri con me da quando sei nata, amore mio!
      E nonostante abbiano tagliato il cordone ombelicale, tu sarai sempre sempre sempre dentro, accanto e intorno a me!
      Baci, Cipì mia!

      Commento di vincenza63 | 26 marzo 2013 | Rispondi

  12. Sai cogliere sempre la profondità di tutto ciò che vivi, e tutto diventa importante perché sai onorarlo e riconoscerne il valore. Nulla è scontato o banale ma diventa parte del tuo essere protagonista della tua vita in ogni suo aspetto, in ogni suo ricordo. Che dirti? Grazie. Sempre.
    Elda.

    Commento di Elda | 28 marzo 2013 | Rispondi

    • Grazie a te Elda,
      che accogli i miei inviti.
      I miei ricordi sono anche il mio oggi. I più piccoli particolari diventano importanti, se solo ci fermiamo ad osservarli. E’ anche questo arte, arte di vivere. Tu me la insegni.
      Ci sentiamo per Pasqua!

      Vicky

      Commento di vincenza63 | 28 marzo 2013 | Rispondi

  13. Il respiro è l’essenza della nostra vita, il “miracolo” della vita..con questo tuo bellissimo post l’hai celebrato, grazie per averlo scritto!

    Commento di lagiraffa | 29 marzo 2013 | Rispondi

    • Grazie a te per averlo letto, commentato e apprezzato!
      Ciao e Buona Pasqua!

      Commento di vincenza63 | 30 marzo 2013 | Rispondi

  14. Respirare , ogni gesto ogni volta che respiro le mani la fronte gli occhi, il profumo della pizza, lo sfiorare di una mano sentirsi così unici, amati , vicini al cuore e alla pelle, liberi di essere completamente se stessi. Così, vale la pena provarlo . Vicky.

    Commento di fondente 72% | 29 marzo 2013 | Rispondi

    • Sono d’accordo assolutamente e profondamente. Sintonizzare respiro e sensazioni più o meno forti, scambi di sapori, contatto è bellissimo e raro.
      Sono una donna fortunata. A me succede di vivere così: pelle e cuore. Ne vale SEMPRE la pena!
      P.s.: fondente è il cioccolato che preferisco 🙂

      Commento di vincenza63 | 30 marzo 2013 | Rispondi

  15. “Nella musica di un sogno… ti prenderò per mano… e ti accompagnerò nel ballo della nostra passione…. sulle note dei nostri respiri….”…cit…
    bacio

    Commento di maria vittoria | 7 aprile 2013 | Rispondi

  16. Respiro con te…

    Commento di archivolto | 14 maggio 2013 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Safira's Journey

Create Your Own Happiness

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.

il rifugio di Claudio

La Cultura ci nutre solo se il Pianeta vive . . . . . e questo dipende solo da noi . . . . . e ricordiamo sempre che .... "anche se non ti occupi di politica, stai sicuro che la politica si occuperà di te ..."

angolo del pensiero sparso

voli pindarici sulla caleidoscopica umanità

B going to

"Qualsiasi cosa tu faccia sarà insignificante, ma è molto importante che tu la faccia."

SciamanaRossa

Appunti, spunti e riflessioni sulla Via del Femminino, lo sciamanesimo femminile e il lignaggio delle donne

Jamison Writes

Not Like The Whiskey

bimbaminkia

anziani da selfie

Opera Uno

Poeti e Scrittori alla ribalta

FICTIONAL MACHINES

J. E. LATTIMER

valsdarkroom

explore everything

gecolife

non essere uno dei tanti a cui fa comodo non capire...

Erospea

spaginazioni poetiche

theshivasponder

For Me, You and Everyone

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: