Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Vita spericolata


Featured Image -- 3986

Ed eccomi ancora qui, “saltando” da un punto all’altro, cercando di mantenere l’equilibrio come un funambolo.
Che cosa sarà mai poi per una che vive in punta di ruota? Il punto è questo: quanto e cosa si è disposti a sacrificare per avere una vita omologata, senza rischi né emozioni, per non incorrere nel pericolo di sentirsi soli? Questo è il mio mestiere, il mestiere di vivere “al limite”. Provo a condividerlo. È un modo di allungare la mano e superare lo strapiombo che in certi giorni vediamo sotto di noi. Tutti prima o poi.

Come faccio spesso riparto del mio passato, che è il bagaglio che nel bene e nel male è sempre con me. Non riesco a viaggiare senza il mio io così caro e familiare…

La mia vita sentimentale e non solo ha subito indubbiamente un’evoluzione quando ho deciso di lasciar parlare un po’ di più Vicky. Soprattutto di ciò che le piaceva e di ciò che detestava. Il primo salto di qualità è stato quello di scegliere anche con la testa. Il sesso, per esempio, vissuto come qualcosa di esageratamente privato mi toglieva la libertà. Come donna e come persona ho capito che vivere il piacere personale come un diritto e una gioia è la cosa più importante. Ancora di più se nella “galleria” offerta dal mio corpo e dal mio cuore posso donare e ricevere con spontaneità.
Non è facile dire a un certo punto “no” quando quello che mi circonda è una mentalità che condiziona e suggerisce “è già tanto tu abbia trovato qualcuno…” Vivere pericolosamente quasi sempre è semplicemente scegliere di vivere in questo modo e cioè come piace a me.

Nel mio presente sacrifico davvero poco. Ho capito principalmente due cose: che nel mio caso la sofferenza spesso viene letta come vittimismo e poi che l’ascolto di chi o cosa mi sta intorno mi rende forte, in un punto misterioso e invisibile di me stessa che emerge nei momenti più inaspettati. Io mi amo.Ho scoperto in questi anni tratti di me sia fisici che psicologici o emozionali che prima mi facevano paura. Per esempio stare in casa per ore da sola. È come superare i limiti della mia “prigione corporea, psicologica ed emotiva”. Mi piace muovermi per casa pur con tutti i suoi ostacoli, è come una corsa contro non so cosa non so chi che però è vinta in partenza nel momento in cui la porta si chiude per lasciar spalancare un universo che ho dentro! Bastano poche “pennellate e ritocchi” alla mia vita per renderla un capolavoro unico: un bicchiere molto grande colmo d’acqua e una cannuccia per poter bere, i miei due cellulari appoggiati sulle gambe, il mio auricolare bluetooth per comunicare, il pc acceso come ora, la maniglia che sostituisce da qualche tempo il pomello per entrare in casa e uscirne. Le mie mani tutt’ora ferme completano l’opera. Sono spericolata ma sapeste che piacere estremo sento… A volte fino alle lacrime. Sola e felice.

Che mi aspetto dal futuro? Cosa progetto?
Piccole enormi cose. Tutte quelle possibili e anche quelle che ora paiono irrealizzabili. Novità, cambiamenti, crescita. Lo sguardo è sempre in avanti, ricordandomi che anche le lacrime evaporano dissolvendosi.
Da qualche tempo, contro tutte le apparenze e le regole, sto vivendo un periodo intenso della mia vita e anche di quella degli altri che mi stanno intorno. Una bella e allegra storia sentimentale fatta di incontri e scontri, una certa serenità nel rapporto con mia madre e con l’Amore più grande della vita, quello per sempre, mia figlia molto probabilmente ricevuta in regalo dall’Alto insieme alla consapevolezza di sentirmi felicemente “terra di mezzo” tra due generazioni, proiettata verso la prossima, ricca della mancanza di sensi di colpa riguardo al passato e con il cuore nettamente aperto con fatica al futuro. E poi? Una delle cose più belle: accorciare fisicamente le distanze con mia famiglia cambiando casa!

Qualcuno mi dice: “Chi te lo fa fare?”

Rispondo semplicemente che rischio da tutta la vita, ascolto il mio cuore più del mio portafoglio e investo in amore, qualcosa di duraturo, di inossidabile, di sconosciuto,di meravigliosamente spericolato!

Sempre Vicky!

Annunci

14 maggio 2015 - Posted by | Anima, Corpo, Esperienze, Musica | , , , ,

4 commenti »

  1. ED IO SO CHE TI AMO CON TUTTO IL MIO CUORE E CHE TI AMERO’ SEMPRE !!!

    AMO LA TUA VITA SPERICOLATA E DI TUTTI QUELLI CHE OGNI GIORNO LOTTANO CON IL CUORE !!!!

    MESI FA AVREI VOLUTO AFFIGGERE LE BEATITUDINI PER LE STRADE. OGGI AFFIGGEEI QUESTE.

    “BEATITUDINI PER IL NOSTRO TEMPO”

    BEATI quelli che sanno ridere di se stessi: non finiranno mai di divertisti.
    BEATI quelli che sanno distinguere un ciottolo da una montagna: eviteranno tanti fastidi.
    BEATI quelli che sanno ascoltare e tacere: impareranno molte cose nuove.
    BEATI quelli che sono attenti alle richieste degli altri: saranno dispensatori di gioia.
    BEATI sarete voi se saprete guardare con attenzione le cose piccole e serenamente quelle importanti: andrete lontano nella vita.
    BEATI voi se saprete apprezzare un sorriso e dimenticare uno sgarbo: il vostro cammino sarà sempre pieno di sole.
    BEATI voi se saprete interpretare con benevolenza gli atteggiamenti degli altri anche contro le apparenze: sarete giudicati ingenui ma questo è il prezzo dell’amore.
    BEATI quelli che pensano prima di agire e che pregano prima di pensare: eviteranno tante stupidaggini.
    BEATI soprattutto voi che sapete riconoscere il Signore in tutti coloro che incontrate: avete trovato la vera luce e la vera pace.

    Commento di MARIA DESIREE' CHIAUDANI | 15 maggio 2015 | Rispondi

    • E beata me, Desi, che sono amata da anime belle come la tua!
      Anni fa un giovane amico lontano di Seychelles mi disse: “Le anime belle si incontrano”. Mi conquistò.
      Solo tempo dopo ho aggiunto: “…e si riconoscono”.
      Io ti ho conosciuta e ri-conosciuta.
      Aggiungi questo alle Beatitudini 2015.
      Sei un tesoro, amica mia!

      Commento di vincenza63 | 16 maggio 2015 | Rispondi

  2. Una delle cose più belle che hai scritto. Grazie.
    Elda

    Commento di Elda | 16 maggio 2015 | Rispondi

    • Elda,
      vale per te quello che ho detto a Desi.
      La tua anima bella l’ho riconosciuta nella tua arte di vivere e di vivere con arte. Sono felice di far parte della tua Bellezza.
      Ti abbraccio,
      Vicky

      Commento di vincenza63 | 16 maggio 2015 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Safira's Journey

Create Your Own Happiness

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.

il rifugio di Claudio

La Cultura ci nutre solo se il Pianeta vive . . . . . e questo dipende solo da noi . . . . . e ricordiamo sempre che .... "anche se non ti occupi di politica, stai sicuro che la politica si occuperà di te ..."

angolo del pensiero sparso

voli pindarici sulla caleidoscopica umanità

B going to

"Qualsiasi cosa tu faccia sarà insignificante, ma è molto importante che tu la faccia."

SciamanaRossa

Appunti, spunti e riflessioni sulla Via del Femminino, lo sciamanesimo femminile e il lignaggio delle donne

Jamison Writes

Not Like The Whiskey

bimbaminkia

anziani da selfie

Opera Uno

Poeti e Scrittori alla ribalta

FICTIONAL MACHINES

J. E. LATTIMER

valsdarkroom

explore everything

gecolife

non essere uno dei tanti a cui fa comodo non capire...

Erospea

spaginazioni poetiche

theshivasponder

For Me, You and Everyone

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: