Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Solitudine e essere soli


vuoto (da Google)

 

Su ispirazione di un blog che seguo,  A piedi scalzi, ho pensato di fare una breve riflessione e condividerla con chi mi legge.

Io do a “solitudine” un significato attivo, come una volontà. Questo non ci deruba della leggerezza, anzi ci aiuta a liberarci di zavorre inutili. Chi non ne ha?

Essere soli” lo percepisco invece come qualcosa di passivo, di subito, che ci mette ansia e inquietudine. Vorrei onestamente vivere la prima dimensione, ma pur illudendomi di scegliere, so già che talvolta altri lo fanno e lo faranno senza chiedere il permesso alla mia sensibilità.

Mi ritrovo così a “essere sola”.

Emerge un dubbio che diventa certezza ora: non c’è un “o” “o”, ma un “e” “e”, cioè facciamo esperienza di entrambi gli stati mentali ed emotivi. Siamo carnefici e vittime, secondo le circostanze.

In entrambe ci “muoviamo”, respiriamo e viviamo.

Come nella musica, compagna di vita. Sempre Vicky!

 

 

Annunci

1 febbraio 2016 - Posted by | Anima, Esperienze, Idee, Musica, Persone, Sentimenti | , , , , , ,

5 commenti »

  1. Avrei letto volentieri altri pensieri in tema.. Solitudi ed essere soli, di fatto c’è di mezzo una “e”. Un pò come la differenza tra ” stasera mi rilasso da sola sul mio divano a guardare la mia serie” e “vorrei qualcuno con cui parlare della mia serie preferita”. Non trovi? Fanno la differenza le persone che ci circondano, come anche la prospettiva del vuoto..

    Commento di Musa | 1 febbraio 2016 | Rispondi

    • Sono d’accordo. Vedi? Io e te, ora, non siamo sole 🙂
      La prospettiva del vuoto, come quello sotto il ponte tibetano in foto, è sempre in agguato. Guardiamo in alto e reggiamoci alle corde.

      Commento di vincenza63 | 1 febbraio 2016 | Rispondi

      • Allora su lo sguardo..!

        Commento di Musa | 1 febbraio 2016

  2. Concordo pienamente dolce Vicky.
    Love Desi

    Commento di desi | 4 febbraio 2016 | Rispondi

    • Sono un’amica così così… scusa se mi faccio sentire poco, nonostante io tenga a te moltissimo… Come può succedere?
      Perdonami. ❤ Voglio sentirti. E non parlo della voce, Desi…

      Commento di vincenza63 | 6 febbraio 2016 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

marcellocomitini

il disinganno prima dell'illusione

The Diary Of A Muslim Girl

Dare ◦ To ◦ Live ◦ Your ◦ Legacy

words and music and stories

Let's recollect our emotions in tranquillity

nz

Online zeitung

Be Bold be Beautiful Be you

this and that the tid bits of life

Scrivere creativo

Esercizi di scrittura creativa.

il Salotto di Silvia

quattro chiacchiere in libertà

Viaggiatore non per caso

Il più bel viaggio è quello che non è stato ancora fatto

UnUniverso

Un Mondo Migliore

Un mondo vicino e lontano...

Riflessioni personali su Dio, sulla bellezza della Natura e della Creatività umana, in un mondo vicino e lontano...

IL Girasole

Non privare gli altri della felicità

Il cassetto nel cassetto

Un Mondo di Parole

Grigio antracite

Pensieri e racconti brevi

Last Waltz Under The Moonlight

☽ Come and dance with me this last waltz under the moonlight ☾

Safira's Journey

Create Your Own Happiness

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: