Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Solitudine e essere soli


vuoto (da Google)

 

Su ispirazione di un blog che seguo,  A piedi scalzi, ho pensato di fare una breve riflessione e condividerla con chi mi legge.

Io do a “solitudine” un significato attivo, come una volontà. Questo non ci deruba della leggerezza, anzi ci aiuta a liberarci di zavorre inutili. Chi non ne ha?

Essere soli” lo percepisco invece come qualcosa di passivo, di subito, che ci mette ansia e inquietudine. Vorrei onestamente vivere la prima dimensione, ma pur illudendomi di scegliere, so già che talvolta altri lo fanno e lo faranno senza chiedere il permesso alla mia sensibilità.

Mi ritrovo così a “essere sola”.

Emerge un dubbio che diventa certezza ora: non c’è un “o” “o”, ma un “e” “e”, cioè facciamo esperienza di entrambi gli stati mentali ed emotivi. Siamo carnefici e vittime, secondo le circostanze.

In entrambe ci “muoviamo”, respiriamo e viviamo.

Come nella musica, compagna di vita. Sempre Vicky!

 

 

Annunci

1 febbraio 2016 - Posted by | Anima, Esperienze, Idee, Musica, Persone, Sentimenti | , , , , , ,

5 commenti »

  1. Avrei letto volentieri altri pensieri in tema.. Solitudi ed essere soli, di fatto c’è di mezzo una “e”. Un pò come la differenza tra ” stasera mi rilasso da sola sul mio divano a guardare la mia serie” e “vorrei qualcuno con cui parlare della mia serie preferita”. Non trovi? Fanno la differenza le persone che ci circondano, come anche la prospettiva del vuoto..

    Commento di Musa | 1 febbraio 2016 | Rispondi

    • Sono d’accordo. Vedi? Io e te, ora, non siamo sole 🙂
      La prospettiva del vuoto, come quello sotto il ponte tibetano in foto, è sempre in agguato. Guardiamo in alto e reggiamoci alle corde.

      Commento di vincenza63 | 1 febbraio 2016 | Rispondi

      • Allora su lo sguardo..!

        Commento di Musa | 1 febbraio 2016

  2. Concordo pienamente dolce Vicky.
    Love Desi

    Commento di desi | 4 febbraio 2016 | Rispondi

    • Sono un’amica così così… scusa se mi faccio sentire poco, nonostante io tenga a te moltissimo… Come può succedere?
      Perdonami. ❤ Voglio sentirti. E non parlo della voce, Desi…

      Commento di vincenza63 | 6 febbraio 2016 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La libreria di Farfalla Legger@

gocce di libri letti e qualcosina in più...

MiddleMe

Becoming Unstuck

DUST IN THE WIND (poesía)

"El raquitico dios de la tierra sigue siendo de igual calaña y tan extravagante como el primer día. Un poco mejor viviera si no le hubieses dado esa vislumbre de luz celeste, a la que da el nombre de Razón y que no utiliza sino para ser más bestial que toda bestia" Goethe

Think Thoughts

Academic Essays

Education Motivation Inspiration

Warm welcome! This is more than an exploration. Discovery of new ideas and new ways of being.

Life lessons

This site is all about enlightenment

Sobrevivir a Trabajar en Casa

Trabajo en casa, ¿Tú también? ¡Bienvenid@! ¿No trabajas casa pero quieres saber de qué va la historia? ¡También eres bienvenid@!

Etiliyle

Lascia un messaggio nella bottiglia e affidalo alle onde...

Un bosco nella mente

Sogna sempre in grande

Trust and Believe in the Unseen

Live with Light of Faith

Lost Route

Riscopriamo la bellezza della natura, camminando. Itinerari e percorsi adatti a tutti gli escursionisti, prevalentemente nella nostra bellissima Toscana.

Ecrire À l'aventure...

“Il n’y a pas de liberté sans risque, sans ignorance, sans aventure.”Jacques Attali

Sunday mood

·Don't look back. You are not going that way·

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: