Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Fantasie… Realta…


Ciao a tutti, oggi mi è venuta nostalgia di alcuni fellow blogger di cui non ho notizie da un po’ e così sono passata da Carlo Galli e ho letto solo oggi (mea culpa…) questa bellissima poesia che mi ha subito rimandato alla realtà che sto vivendo in questo periodo. Ho infatti di recente chiuso una relazione che durava da tre anni. L’ho deciso io, per la terza volta. No, non sono diventata matta, ho naturalmente quelle che, A parere mio, sono ottime ragioni, non da ultima la fiducia tradita.
Pubblico questo scritto per ricordare a me stessa e a chi si trova nella stessa situazione o ancora meglio a chi giudica dall’esterno le storie che finiscono pensando che “basti un nonnulla oggigiorno” perché tutto si chiuda.
Cari i miei sapientoni, sapete qual è la novità?
Si soffre SEMPRE, non importa se si è parte attiva o passiva nella decisione. Chi chiude una storia difficilmente la scorda dopo cinque minuti. Garantisco!
Sempre Vicky!

Carlo Galli

​Cosa fai adesso,

che cos’è quella lacrima?

Non ti sembra un po’ tardi

per i rimpianti?

Cosa c’è adesso,

che cosa ti manca?

Non eri forse tu

che la libertà è tutto?

Corri dove vuoi

grida più che puoi,

non ti sente nessuno,

lì dentro con te

non c’è mai stato nessuno.

Fuma, bevi e ridi fino a vomitare,

liberati dalla realtà

che ti riempie lo stomaco

e che alla fine ti ammazza.

E’ una congestione

tra ciò che vuoi

e ciò che puoi.

Non l’hai ancora imparato

che non si muore di fantasia

ma sempre e solo di verità?

https://m.facebook.com/carlo.galli.90?ref=bookmarks

View original post

Annunci

20 aprile 2017 - Posted by | Uncategorized

28 commenti »

  1. Sempre vicina✨⭐✨⭐✨⭐💫💫💫

    Liked by 1 persona

    Commento di titti onweb | 20 aprile 2017 | Rispondi

  2. Se hai deciso ci sarà un valido motivo e se lo vuoi dimenticare in cinque minuti il motivo è abbastanza serio. E io approvo. Anche se il dolore c’è sempre.

    Liked by 1 persona

    Commento di fulvialuna1 | 20 aprile 2017 | Rispondi

    • Voglio-vorrei poter dimenticare in cinque minuti proprio perché c’è dolore, c’è il lutto da elaborare, accettare, insomma vivere…
      Penso la fortuna di chi ha amici/amiche vicini a se’. Io credo di averne qualcuno, ma ognuno è preso dalla propria vita quotidiana fatta da lavoro, problemi personali eccetera.
      Io vorrei solamente un piccolo posto per me. Grazie del tuo commento, Fulvia (è il tuo nome?)

      Mi piace

      Commento di vincenza63 | 20 aprile 2017 | Rispondi

      • A volte è davvero difficile trovare un posticino comodo…non è scontato. Ma tu sei una persona speciale, quello che ti dico ora non ti farà stare meglio, ma te lo dico comunque: un posticino nel mio cuore lo hai ❤
        Mi chiamo paola, fulvialuna è una combinazione di due elementi fondamentali nella mia vita 😉

        Mi piace

        Commento di fulvialuna1 | 23 aprile 2017

  3. Carlo è un caro ragazzo, penso in questo momento sia latitante dalla scrittura perché la sua anima dannata ha trovato un attimo di tranquillità, ma non è certo tipo da adagiarsi, vedrai che tornerà!

    In quanto alla tua storia, ti sono vicina, ho chiuso la mia più di un anno e mezzo fa, e finalmente ora sto bene da sola, meglio che con chiunque altro accanto!!! Troverai il tuo angolo di mondo😘

    Liked by 1 persona

    Commento di UnaVoltaEroRubino | 20 aprile 2017 | Rispondi

  4. Veramente non so come commentare, a volte si soffre di più lasciando le cose come stanno che lasciando o essere lasciati.

    Liked by 1 persona

    Commento di lauraluna | 20 aprile 2017 | Rispondi

    • E quante volte si è talmente coinvolti da non vedere via d’uscita o non volerla vedere o ancora non voler uscire, nonostante tutto…

      Mi piace

      Commento di vincenza63 | 20 aprile 2017 | Rispondi

  5. Mi spiace. Ti abbraccio 😘

    Liked by 1 persona

    Commento di Emozioni | 20 aprile 2017 | Rispondi

  6. Credo la sofferenza ci sia in ogni caso. In un rapporto si investe, ci si impegna, si dedica il tempo prezioso della propria vita. Non può passare mai nulla in cinque minuti, ma non ci si deve struggere una vita per qualcosa che potrebbe distruggere. C.

    Mi piace

    Commento di Menti Vagabonde | 21 aprile 2017 | Rispondi

  7. Hai perfettamente ragione! Si soffre sempre per quello che è stato e per quanto non si potrà ricordare. Un abbraccio

    Liked by 1 persona

    Commento di enricogarrou | 21 aprile 2017 | Rispondi

  8. Sì, anch’io seguo Carlo Galli ma a parte una sporadica apparizione è da molto che manca.
    Bella questa poesia.
    Un serena serata

    Liked by 1 persona

    Commento di newwhitebear | 21 aprile 2017 | Rispondi

    • Anche a te Gian Paolo.
      Tra l’altro apprendo da feisbuk che oggi sarebbe il suo compleanno. O è omonimia?

      Liked by 1 persona

      Commento di vincenza63 | 21 aprile 2017 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

ROSLIE'S

"Quel che importa è non mancare la propria vita"

Mosul Eye

To Put Mosul on the Global Map

Calogero Mazza

In un mondo in cui tutti (ma proprio tutti) dicono la loro... io vorrei dire la mia.

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

HUMAN TRIBE

storie incredibili del genere umano

Empowered

Everyday

MaBeautility

Inner beauty and outer beauty!

Spongebob

E la bellezza d'esser bionda guidando una Aygo rossa.

Paroledipolvereblog

Ciò che per alcuni è strano, per altri è normalità (Tim Burton)

La libreria di Farfalla Legger@

gocce di libri letti e qualcosina in più...

MiddleMe

Becoming Unstuck

DUST IN THE WIND (poesía)

"El raquitico dios de la tierra sigue siendo de igual calaña y tan extravagante como el primer día. Un poco mejor viviera si no le hubieses dado esa vislumbre de luz celeste, a la que da el nombre de Razón y que no utiliza sino para ser más bestial que toda bestia" Goethe

Think Thoughts

Academic Essays: Literature | General Issues

Education Motivation Inspiration

Warm welcome! This is more than an exploration. Discovery of new ideas and new ways of being.

Life lessons

This site is all about enlightenment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: