Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Bertè 2017


20171030_Bertè

 

I momenti più intimi per me sono i concerti e la visione di alcuni film al cinema. E il motivo è che sono da sola anche in mezzo a tanta gente e questo mi piace.
Tempo fa, quando questo tipo di esperienza è cominciata, mi pesava un po’ perché sono abituata per carattere a condividere le emozioni con qualcuno a cui tengo. Può trattarsi di mia figlia, di un amico, del mio compagno…

Sono cambiata. Mi piaccio lo stesso.

Il blu è il colore dominante al concerto di Loredana Bertè.

A partire dal colore dei suoi capelli, dagli effetti luce, dall’oscurità che avvolge il palco del teatro Nazionale in questa serata di fine ottobre a Milano. Finalmente la vedo arrivare, accolta da un caloroso applauso al quale partecipo di tutto cuore nella mia mente.

È bella e sexy Loredana. La guardo e mi dimentico della sua età, l’energia che mi trasmette con la sua anima rock e in certi momenti blues è qualcosa che va oltre la distanza, qualcosa che percorre il filo del suono della sua band e soprattutto della sua voce, così graffiante, roca, vissuta. Come i testi delle sue canzoni, quelli scritti da altri e soprattutto quelli fortemente autobiografici scritti da lei stessa.

Si alternano momenti di gioia e momenti malinconici, uno in particolare triste anche se mascherato da rivalsa, vendetta, forse pace ritrovata per lei. Quando introduce il brano “Padre davvero” sento ancora la rabbia nelle sue parole, travestita da allegria quando ridendo annuncia che finalmente suo padre è morto. Il testo, così come la musica, è a dir poco drammatico, parla di violenza e di sopraffazione. Non riesco a non immaginare quello che sta descrivendo cantando e mi emoziono fino a condividerne la rabbia e il sollievo finale. Sento qualche lacrima affiorare ma resta nascosta dentro di me, si rifiuta di scorrere.

In più di un momento mi chiedo: “Ma come fa?” riferendomi alle forze che evidentemente occorrono per cantare e muoversi sul palco per più di due ore ininterrottamente. Mi sembra di sentire da qualcuno dire che è la cocaina rende tutto questo possibile, ma io non ci credo. Se una non ha dentro nulla da dare in dono non se lo può inventare anche in uno stato di coscienza alterato.

Ho provato attrazione fisica per lei sia nel passato che ancora oggi, qui in questo teatro distante una decina di metri da lei. Non me ne vergogno affatto.

È pelle, come quella che indossa stasera. È testa, come quando si conosce l’esperienza di vita di chi stai osservando. È cuore, quello di donna che condivide il modo di sentire, forse anche il modo di sbagliare.

La vita insegna ad accettarsi, a perdonarsi, finalmente ad amarsi.

Lascio il teatro con sentimenti e sensazioni a cui in quel momento non so dare un nome. Nel viaggio di ritorno verso casa ho bisogno di silenzio, soprattutto interiore.
Solo a distanza di un po’ di tempo riesco a dare un nome a quello che sento.

Conosco tante sue canzoni a memoria e quante di queste hanno segnato momenti della mia vita belli e non. Li ho ripercorsi idealmente in questa serata.

Dal vivo si soffre di più. Il ricordo è più lacerante. Il vuoto di chi volevi ci fosse al tuo fianco perché avrebbe capito tutto in uno sguardo o in un abbraccio è tangibile.

Ti dedico tutto questo, cara Nelly, amore mio! Sempre tua Vicky.

 

 

 

Annunci

11 novembre 2017 - Posted by | Anima, Esperienze, Musica, Persone | , , , , , ,

22 commenti »

  1. È stato uno dei miei primi concerti quello della Lory. La guardavo estasiata e aveva delle gambe bellissime e un’energia pazzesca… L’ho rivista più volte a Milano. È un essere pazzesco e non ha mai avuto paura di mostrarsi per quello che è nel bene e nel male. Me l’hai fatta rivivere… Grazie😄

    Piace a 1 persona

    Commento di alemarcotti | 11 novembre 2017 | Rispondi

  2. Bellissime parole, cariche di emozioni❤⚡

    Piace a 1 persona

    Commento di AsiaJackson | 11 novembre 2017 | Rispondi

  3. Beautiful ❤ ❤ ❤

    Piace a 1 persona

    Commento di nildamacedopaulino | 11 novembre 2017 | Rispondi

  4. felice serata, Vicky.
    Un abbraccio
    Gian Paolo

    Piace a 1 persona

    Commento di newwhitebear | 12 novembre 2017 | Rispondi

  5. Anche a te Gian Paolo

    Mi piace

    Commento di vincenza63 | 12 novembre 2017 | Rispondi

  6. non è proprio la mia passione ma le riconosco molto coraggio e una invidiabile energia vitale. buon lunedì vince ❤

    Piace a 1 persona

    Commento di vikibaum | 13 novembre 2017 | Rispondi

  7. Bel post, mitica Loredana … detto da uno che pensa spesso alla sua strepitosa sorella…

    Piace a 1 persona

    Commento di vincenzomobys | 13 novembre 2017 | Rispondi

  8. Tantissimi anni fa con un gruppo di amici andammo ad un suo concerto. era di una bellezza sensuale e aggressiva da spiazzarti, la voce poi…roca e profonda da entrarti nell’anima.
    Purtroppo è una donna che sembra forte ma penso sia di un’estrema fragilità.
    Con mio marito durante un viaggio siamo passati nel suo paese di nascita, dove non oso nanche riferire ciò che era scritto sui muri in riferimento a lei e a Mia (che io amo tantissimo), questo anche dovuto al padre che è stato un uomo duro e padrone nei confronti delle figlie, psicologicamente, ancor più che fisicamente, devastante.
    grazie per le tue emozioni. Abbraccio.

    Piace a 1 persona

    Commento di fulvialuna1 | 13 novembre 2017 | Rispondi

    • In tanti ce l’hanno con lei. È TROPPO per la società perbenista e ipocrita del nostro tempo. Provo per lei un amore cosmico. Non lo so definire.
      Meglio così.
      Buona settimana!

      Mi piace

      Commento di vincenza63 | 13 novembre 2017 | Rispondi

  9. Un concerto vale più di un cd ascoltato milioni di volte. Ciao Vincenza

    Piace a 1 persona

    Commento di Please Another Make up by lellaj1005 | 13 novembre 2017 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WELCOME TO MY BLOG

Bloggings, United States, Poetry, Discover, China, Philippines, Canada, Nigeria, United kingdom, Politics, Health, Digital Currencies, Business, Marriage, Blog, Food, Travel, Tourism, Sports.

Hack* Lady

Finding clever solutions* to tricky problems since forever

theindieshe

The independent she who loves life

Newtan

Think future

Terracqueo

multa paucis

micalien

music and journeys | la mia finestra sul mondo

Un Blog in Famiglia

Una famiglia alle prese con un budget ristretto che si inventa e reinventa per sbarcare il lunario

Party&Partenze

Alla ricerca della felicità...

ascanio massimo

Mediterranean dream

Read Treat

Welcome to my cozy nook where we dwell in fantasies and cast the magic spells of positivity.

Youth. Rise up!

Vivi e lascia vivere è un modo gentile per dirvi di non rompere i coglioni.

SIGNORASINASCE by Stefania Diedolo

Si finisce sempre per dare il bacio della buonanotte alla persona sbagliata. Arthur Bloch

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Marco Cariati Blog

Area riservata agli orfani della libera informazione

Giornalista Indipendente

Riproduzione Riservata - Testata Giornalistica n.168 del 20.10.2017

Le Trame del destino: Libri e dintorni

“Non ci sono amicizie più rapide di quelle tra persone che amano gli stessi libri” (Irving Stone)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: