Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Ipocrisia cristiana


Pubblico sul mio blog con estremo rispetto ed empatia il post di Indianalakota sullo sterminio degli indiani nativi d’America. Mi sembra il minimo da fare in questo momento dopo averlo letto…

Chi dice che nella guerra non esistono vincitori e vinti è gran bugiardo!
La tua testimonianza è una preziosa prova di questo tipo. I vinti sono stati milioni di nativi innocenti, la cui colpa era solo quella di esistere e “occupare” territorio.
Ci siamo lasciati incantare dalle bugie americane e non solo, di quelle che servono per “esportare democrazia” ancora oggi.
Non abbiamo più scuse per coprire i nostri occhi le nostre orecchie e soprattutto le nostre coscienze.
Sono cristiana, come sai, Lakota e mi sento di porre nelle tue mani una richiesta di perdono per la mia ignoranza rispetto a quanto hai raccontato e testimoniato.
Hai ragione quando dici che bisognerebbe ricordare questo olocausto, perché credo che in molte teste ancora oggi esso venga negato.
Ti abbraccio e con te abbraccio idealmente e spiritualmente questi popoli martoriati.
Davanti a queste cose non esistono “se” e non esistono “ma”. È giusto solo chiedere giustizia, ammesso che sia ancora possibile e la restituzione della giusta dignità ai superstiti.
Non ho più parole che possano tradurre il mio profondo disagio di fronte a questa sofferenza che ha colpito generazioni indifese.

phehinothatemiyeyelo - Vento nei Capelli

Questo non ve lo fanno studiare a scuola,a meno che non siate miei studenti, e non lo faranno mai!
Quindi, ogni tanto, è bene ricordare quello che i cristiani, gli stessi che tanto si riempiono la bocca con “accoglienza, fratellanza, amore” e ipocrisie varie, hanno fatto nei secoli a chi non era come loro, cioè ai non cristiani.
Parlo della civiltà che mi sta più a cuore di tutte insieme alla mia, quella che divide il mio cuore insieme a quella Celtica: i Nativi Americani.
Chi mi conosce ha già avuto modo di sapere e di leggerlo: i Nativi Americani sono il Popolo che ha subìto il più terribile genocidio della storia umana: dal nefasto 1492 alla fine del 1800 oltre il  97% della poplazione Nativa Americana è stata sterminata.
ESTINTA!
Pueblo Santo Domingo, Wintu, Yaqui e troppi altri non esisteranno mai più.
Al loro posto ci sono i discendenti…

View original post 2.907 altre parole

19 gennaio 2018 - Posted by | Diritti umani, Mondo, Persone, Storia | , , , , , , , , , , ,

6 commenti »

  1. Grazie mille! Questi orrori non vanno dimenticati, anche perché continuano ancora ogni giorno :i Nativi Americani sono il popolo che subisce più razzismo e discriminazione del mondo. Oltretutto in casa loro

    Piace a 1 persona

    Commento di indianalakota | 19 gennaio 2018 | Rispondi

  2. Non posso far altro che constatare. E provare dispiacere “attivo”.
    Ciao e grazie Lakota!

    "Mi piace"

    Commento di vincenza63 | 19 gennaio 2018 | Rispondi

  3. Conosco molto bene la storia dei nativi in tutti suoi particolari, e ogni volta quando leggo l’atrocità compiuto dal uomo verso questi uomini, donne e bambini.. mi domando il perchè.. in questi giorni scrivo un post sul olocausto canadese la più grande vigliaccheria compiuto dalla religione cristiana.. mi viene da piangere 😦

    Piace a 1 persona

    Commento di Rebecca Antolini | 20 gennaio 2018 | Rispondi

    • La coscienza civile ci dovrebbe spingere a vivere il nostro cristianesimo nella verità tutta intera.
      Lo dobbiamo a Gesù, morto secondo la nostra fede, per tutti gli uomini e donne, non solo per i “suoi”!

      "Mi piace"

      Commento di vincenza63 | 20 gennaio 2018 | Rispondi

      • lo so cara Vicky, ci siamo tanti gruppi religiosi cristiani ma non c’è unione fra di noi… non facciamo l’esempio di Gesù, a volte mi sembra che lui e morto inutilmente per noi… abbi una buona domenica 😉

        Piace a 1 persona

        Commento di Rebecca Antolini | 21 gennaio 2018

  4. Anche tu Rebecca!

    "Mi piace"

    Commento di vincenza63 | 21 gennaio 2018 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Unlocking The Hidden Me

Tranquil notions, melange of sterile musings & a pinch of salt

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

MYSELF

AS HUMILDES OPINIÕES DE UMA MULHER DE CORAGEM QUE DIZ SIM À VIDA!

VOYAGE ONIRIQUE

Photos, Artistes, Livres, Films, Voyages, Wallpapers, Fonds d'écran

Frammenti vitali

Omnia quae ventura sunt in incerto iacent: protinus vive.

Kamal's Blogging Café

English Language, Literature, Creative Writings & Decode PROXY

The Journey of My Left Foot (whilst remembering my son)

I have Malignant Melanoma, my son had Testicular Cancer

PeoPlaid

People, Places, Ideas, and More

Mutazioni del Silenzio

...perché il Sogno si può camminare, danzando parole sul foglio,si può cantare, danzando l'anima sul respiro...Ma alla fine il Sogno è soprattutto Visione.

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Quattordicesimo anno ♥     

Random Sheets

La vita è un biscotto.

A mind full of illusions

#catastrophe words #more to express more to grow.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: