Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Riflessioni personali….la Miseria dell’Uomo!

Nico, qualche volta è successo di stare sola, affamata e assetata per ore.
Io ero a casa e un po’ come lui, aspettavo chissà chi.
Non proseguo, è un dolore grande e profondo.
Passerà. Non so quando.
Io mi sento quel cane. E non sono l’unica.
Ciao.

poesia&cultura

Dopo l’articolo sulla generosità dell’Uomo, eccone invece un altro, questa volta sulla miseria dell’essere umano!

Ti ho aspettato ma faceva tanto caldo, ah eccoti ti vedo arrivare finalmente, papà mi sei mancato, sai mi è successa una cosa bruttissima.

“Ti ho aspettato, quando il caldo è diventato insopportabile ho aspettato ancora, la sete era tanta, insopportabile quel senso di dolore che avevo in gola. Tanto sole ci sta qua dove mi hai lasciato, per sbaglio devi avermi legato, avrei voluto tirare la corda fino a romperla ma la tua forza è tanta, io in fondo sono piccolo, Cucciolone mi hai chiamato per tutto questo tempo. So che stai per tornare, siamo sempre stati insieme, non ti sei accorto del brutto posto che è questo, così assolato e isolato da tutto.

Non mi avresti fatto questo a me! Non riesco più a resistere, ho fatto la pipi’, ho tanto dolore alle…

View original post 198 altre parole

20 agosto 2017 Posted by | Uncategorized | 20 commenti

Because who is perfect? (Moved.)

Moved and proud ❤
I’m on wheelchair and I’m other than perfect according to people who look at me.
N.b. men look at me differently because of my big… ehm
Anyway, I wish I could be part of a similar project here in Italy. Why not?
Ciao David,
Vicky

Commossa e orgogliosa ❤
Vivo su una sedia a rotelle e sono tutt'altro che perfetta secondo lo sguardo di chi mi osserva.
n.b. Gli uomini mi guardano in modo differente per via delle mie grosse… ehm
Comunque mi piacerebbe far parte di un progetto simile qui in Italia, perché no?
Ciao David,
Vicky

Live & Learn


Thank you Susan

View original post

14 agosto 2017 Posted by | Uncategorized | 15 commenti

Giornate no

Sono molto stanca, problemi di ferro, di pace interiore e non solo, di solitudine e, non ricordo più dopo quanto… lacrime.

Nonostante tutto ci sono e ho bisogno anche di voi.

Grazie di esserci, sempre Vicky!

 

 

9 agosto 2017 Posted by | Uncategorized | 35 commenti

Il male minore

Amici, lettori, visitatori… questo è il post che il mio Amore Emanuela ha pubblicato oggi. Sul suo blog, dopo una lunga pausa.
È una gioia che non riesco a non condividere!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

❤ ❤ ❤

Ombrellonevolante

Quando il gioco si fa duro, allora i duri iniziano a giocare. Sono contenta di come va, sono contenta di poter dire quasi sottovoce che sto tenendo testa alla bestia nera, la tristezza nel cuore che ti porta via il sorriso , quel sorriso che tante persone dicevano ti caratterizzasse…una ragazza proprio solare , con un ‘interiorità compromessa, pari ad una cristalleria in centro piena di turisti giapponesi che smaniano per comprare , guardare, osare , scuotere il terreno

Un equilibrio rotto dall’ultima foglia ammucchiata sopra le altre , ma che pesa come un macigno.  L’ esecuzione della condanna che ho dato a me stessa è stata la più spietata , ancor di più di quella degli altri , non trovavo alibi , non trovavo un escape room dove nascondermi , ero io pura amara e in bilico nelle direzioni della mia vita.

Mai far finta che è normale, mai…

View original post 338 altre parole

14 luglio 2017 Posted by | Uncategorized | 12 commenti

La via del perdono

Oltre al percorso religioso – cristiano e non – può essere preso in esame questo tipo di via che io sento come “religione del sè” più che una via non-credente.
Abbiamo TUTTI bisogno di guarire. Sempre, ogni giorno.

Vi dedico questo brano a me molo caro. Un abbraccio, Vicky.

5 MINUTI PER L'AMBIENTE

Il perdono è da sempre oggetto di studio, discussione e approfondimento per religiosi, mistici o maestri spirituali. Siamo abituati a considerarlo quasi esclusivamente in questo ambito, per educazione, cultura o abitudine. C’è chi però lo considera uno strumento potentissimo a disposizione di ognuno di noi in un’ottica assolutamente laica.daniel lumiera

Perdonare, inoltre, come un atto di forza interiore e non di debolezza come siamo, talvolta, portati a credere. Tuttavia, da una parte confondiamo il perdono con la giustificazione di qualunque male ci venga fatto o con uno sforzo teso a dimenticare ciò che crediamo essere all’origine del nostro dolore più profondo e, dall’altra, siamo convinti che si nasca naturalmente portati al processo di perdono o, al contrario, non abbastanza “grandi” per riuscire a realizzarlo. In realtà, si può imparare a perdonare attraverso un percorso di conoscenza e consapevolezza centrato su ciò che profondamente sentiamo. Le ripercussioni positive sembrano ricadere non soltanto…

View original post 2.981 altre parole

4 giugno 2017 Posted by | Uncategorized | 19 commenti

T.G.I.F.: It’s been a long week

“…and I’ve been working like a dog”
Che tenerezza!
Vero?
Mi ha donato un sorriso, dal cuore ❤

Live & Learn


Source: gifak-net

View original post

26 maggio 2017 Posted by | Uncategorized | 27 commenti

La discarica più grande è in Ghana e mette in pericolo migliaia di persone

Non possiamo e non dobbiamo solo indignarci e stare a guardare.
Mentre rebloggo mi pongo domande: perchè cambiare sempre più spesso elettrodomestici magari ancora funzionanti con la storia del risparmio energetico? Vogliamo parlare di pc, laptop, cellulari ecc.? Sono veloci, sì, per chattare sui social e condividere informazioni urgenti con whatsapp, magari.
Dobbiamo cambiare stile di vita e assumerci le nostre responsabilità. Nessuna scusa. Si sfruttano poveri e bambini, Si lucra sulla pelle di altri esseri umani.
È vero, il danno ambientale è ingente ma chi condannerà, chi riparerà questo crimine contro l’umanità?

5 MINUTI PER L'AMBIENTE

discarica-Ghana-AgbogbloshieI rifiuti elettronici che produciamo in Occidente finiscono in Ghana. Mettendo in pericolo migliaia di persone.

Ad Agbogbloshie in Ghana si trova la discarica più grande al mondo di rifiuti elettronici, provenienti dall’Europa e dagli Usa. Qui migliaia di persone lavorano senza tutele in un ambiente altamente tossico.

I rifiuti elettronici che produciamo finiscono nella discarica più grande al mondo. Si trova, nella periferia di Accrà in Ghana. Qui oltre 70mila persone (la metà delle quali minori) lavorano senza tutele in un ambiente tossico. E l’Occidente? Tace di fronte a questa catastrofe umanitaria e ambientale.

La discarica di e-waste più grande d’Africa     

Negli ultimi dieci anni, la capitale del Ghana, si è trasformata nella più grande discarica al mondo. Un vero e proprio cimitero elettronico, grande quanto un campo di calcio, dove finiscono monitor, computer, tastiere, videoregistratori, tubi catodici. I rottami provengono dall’Europa e dagli Stati Uniti. A…

View original post 335 altre parole

13 maggio 2017 Posted by | Uncategorized | 36 commenti

4 maggio 2017

 

Mi è tornata voglia di sorridere!

Non importa se per un attimo o un giorno… ci sono.

Dedicato a tutti, sempre Vicky!

 

2017-05-04 14-31-47.480

4 maggio 2017 Posted by | Uncategorized | 34 commenti

Senza parole

download

 

22 aprile 2017 Posted by | Uncategorized | 28 commenti

Fantasie… Realta…

Ciao a tutti, oggi mi è venuta nostalgia di alcuni fellow blogger di cui non ho notizie da un po’ e così sono passata da Carlo Galli e ho letto solo oggi (mea culpa…) questa bellissima poesia che mi ha subito rimandato alla realtà che sto vivendo in questo periodo. Ho infatti di recente chiuso una relazione che durava da tre anni. L’ho deciso io, per la terza volta. No, non sono diventata matta, ho naturalmente quelle che, A parere mio, sono ottime ragioni, non da ultima la fiducia tradita.
Pubblico questo scritto per ricordare a me stessa e a chi si trova nella stessa situazione o ancora meglio a chi giudica dall’esterno le storie che finiscono pensando che “basti un nonnulla oggigiorno” perché tutto si chiuda.
Cari i miei sapientoni, sapete qual è la novità?
Si soffre SEMPRE, non importa se si è parte attiva o passiva nella decisione. Chi chiude una storia difficilmente la scorda dopo cinque minuti. Garantisco!
Sempre Vicky!

Carlo Galli

​Cosa fai adesso,

che cos’è quella lacrima?

Non ti sembra un po’ tardi

per i rimpianti?

Cosa c’è adesso,

che cosa ti manca?

Non eri forse tu

che la libertà è tutto?

Corri dove vuoi

grida più che puoi,

non ti sente nessuno,

lì dentro con te

non c’è mai stato nessuno.

Fuma, bevi e ridi fino a vomitare,

liberati dalla realtà

che ti riempie lo stomaco

e che alla fine ti ammazza.

E’ una congestione

tra ciò che vuoi

e ciò che puoi.

Non l’hai ancora imparato

che non si muore di fantasia

ma sempre e solo di verità?

https://m.facebook.com/carlo.galli.90?ref=bookmarks

View original post

20 aprile 2017 Posted by | Uncategorized | 28 commenti

.:alekosoul:.

Just another wanderer on the road to nowhere

onceuponahug

è il momento giusto per andare via, sempre, soprattutto adesso

The Godly Chic Diaries

Smiling • Writing • Dreaming

Sfumature d'arcobaleno

Blog di sfumature di vita, scritto da qualcuno, da qualche parte, in qualche momento...

alemarcotti

io e la mia vita con la sm

solomari

"se scrivo ciò che sento è perchè così facendo abbasso la febbre di sentire" (F. Pessoa)

inpuntadipiedinaturalmente

dai rimedi naturali fatti in casa alla riflessologia

lucialorenzon

"La mia diversitá é la mia forza,la mia debolezza,la mia dignitá."

Not an Autism Mom

Hold Tight... It's a Wild Ride!

quel quid in più

mi hanno detto che ho quel "quid" in più: che cazzo è?

marcellocomitini

il disinganno prima dell'illusione

The Diary Of A Muslim Girl

Dare ◦ To ◦ Live ◦ Your ◦ Legacy

words and music and stories

Let's recollect our emotions in tranquillity

nz

Online zeitung

Be Bold be Beautiful Be you

this and that the tid bits of life

Scrivere creativo

Esercizi di scrittura creativa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: