Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Le stagioni dell’amore.

Quanto l’ho sentita sta canzone, potrei riascoltarla più volte e mai annoiarmi. Devo ringraziare il mio amico Giovanni di Forlì se l’ho scoperta un giorno in cui su Skype me l’ha inviata. Gli avevo detto di aver incontrato una persona e di credere di essermi innamorata. Lui, per risposta, mi dedicò il brano di Battiato. Un amico ironico ed affettuoso, Giovanni. Ancora oggi.

Perchè poi vi parlo di questo?

Rifletto sulle stagioni dell’amore. Ve le mostrerà per immagini le mie di stagioni, poi con parole, come vengono… come sempre.

    Ho iniziato presto: alla scuola materna mi batteva il cuore per Fernando, davvero carino!

   Più avanti alle scuole medie mi piaceva il solito ‘più grande’ perchè ripetente… Mi ricordo ancora il cognome: Codecasa.

   Il liceo è stato segnato dagli amori in crescendo: Ottavio, più grande, amico di amici. Poi è toccato ad un ‘grande’, ma proprio adulto: Luciano, quello proibito. Infine al quarto anno l’uomo che avrebbe occupato in tutti i sensi più di metà della mia vita: Lorenzo, il mio futuro marito, il padre di mia figlia. Gli anni di.. tutto: passione, sesso, amore, rabbia, tenerezza… La costruzione di un amore, quella fantastica dei ricordi!

   Ed eccomi di colpo sola… Ho 41 anni.

   Dopo un anno conosco Paul, inglese trapiantato a Milano per lavoro. E’ la mia prima uscita dopo un anno di silenzio. Siamo amici ‘speciali’ in realtà. Non siamo una coppia vera e propria. Un bel periodo. Mi aiuta a tornare a vivere, desiderare di stare in compagnia, di uscire dalla mia solitudine. Un anno può essere breve. Un anno può essere lungo. Dipende. Io contavo i giorni che speravo mi allontanassero dall’enorme ferita che avevo nel cuore perdendo Lorenzo. Illusa!

Segue un periodo di confusione, di paura di restare ancora sola. Internet e le chat line mi aiutano a non restare del tutto isolata. Si succedono incontri solo conoscitivi. Poi una storia ad intermittenza con un tipo a dir poco ‘particolare’… Non ero io. Non in quel periodo, ma avevo bisogno di uscire da casa, dalla vecchia Vicky!

Dovevo trovare il modo di rinascere! Ricomincio a riprender in mano la mia vita, Dio si ricorda di me, una figlia orfana…

E’ agosto. Un periodo apparentemente morto. Noioso. Non in rete… Lì la vita, la ricerca di umanità continua incessantemente. Tutto il giorno, tutti i giorni. Finchè… il 7 agosto… inaspettatamente…

Comincio a parlare in chat con Claudio. Lui sembra essere simile a me. L’interesse è immediato. Ho ancora conservato il testo delle nostre conversazioni… Parliamo per ore. Lui vorrebbe incontrarmi già il giorno dopo! E’ matto, mi dico. Come faccio, così, all’improvviso?

Vorrei lasciar stare. Non mi va. Con lui sto bene.

Il 9 agosto 2008 nel pomeriggio ci incontriamo. Siamo emozionati, ci siamo raccontati molto, ora ci dobbiamo ‘vedere’, ‘toccare’, ‘sentire’.

Funziona. Resta. Questa stagione, con le sue tempeste, le giornate di sole, oppure buie… dura!

Il resto: lo stiamo vivendo! Il presete e il futuro. Un caro saluto, un grazie, un brano ‘nostro’. Sempre Vicky!

 

 

18 aprile 2010 Posted by | Anima, Persone, Sentimenti | , , | 8 commenti

   

The 4th Dimension

Random Stuff I Think You'll Like

RIVA OMBROSA

Quando si ama si dona

deluarhossain336@gmail.com

deluarhossain336@gmail.com

AERIA VIRTUS

"l'unico uccello che osa beccare un acquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'acquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

Meereskind

Reisen beginnt im Kopf

SCEGLI TU...POI TI CONSIGLIO IO

"IL MONDO SAREBBE UN POSTO MIGLIORE, SE UNO DEI CINQUE SENSI FOSSE STATO L'IRONIA"

Jakob Iobiz

Scrittore

Free Fonts

Fonts Download

365 dni w obiektywie LG/Samsunga

365 days a lens LG/Samsung

AMblogger

AM_blogger

Il mestiere di leggere. Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.

study material

Try try try but don't cry

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Revolver Boots

Scream for me...

Nengkoy

ruminations & travesties of the favorite yet naughty son of Nengkoy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: