Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Storia di un bruco

Da quando ho trovato quest’immagine nel Web non ho potuto smettere di guardare alla sua bellezza, seppure artificiale oppure modificata. Il mio sguardo si è posato su di lei proprio come attraverso le ali di una libellula. È come se ci guardassimo a vicenda, come se lei sapesse di me, della mia nascita, delle mie innumerevoli rinascite e anche delle inaspettate e incredibili trasformazioni della mia vita.

La guardo. Come tutte le trasformazioni i passaggi da uno stato all’altro la morte del bruco a favore della nascita della libellula non è indolore, ciò nonostante non raggiunge chi osserva, anzi, quello che io vedo è l’esaltazione della grazia, l’accenno di un passo di danza. Una danza nuova, potremmo chiamarla la morte del bruco.

Non so se qualcuno l’abbia mai celebrata questa morte a favore della nascita di una creatura effimera eppure meravigliosa. Non so se esista un balletto, un’opera, una poesia oppure uno scritto qualsiasi che descriva il flusso di vita che passa da una creatura all’altra. Impressionante è poi la rappresentazione di entrambi i personaggi con sembianze di donna.

Rifletto e mi pongo la domanda: quale delle due soccombe per fare spazio all’altra? Nessuna in realtà. Apparentemente il bruco perde la vita per donarla alla libellula ma…in realtà nel bruco è contenuta tutta la libellula e viceversa. L’uno non avrebbe senso di essere esistito senza l’altra, e il volo leggero e fluttuante non è meno affascinante di quanto resta sulla terra a ricordo del passato, proiettato nel futuro, qualunque sia la sua durata.
La felicità, questo grandissimo volo che tutti cerchiamo di spiccare, nasce da quello che ci lasciamo alle spalle senza rancore, con riconoscenza per l’eredità ricevuta, la vita stessa, la forza che ci fa trovare il coraggio di iniziare il viaggio della vita con tutte le potenzialità interiori e non.

Per troppo tempo siamo stati bruco, ci siamo nutriti, pur avendo nel nostro DNA il destino del volo della libellula, abbiamo strisciato per un tempo indefinito, probabilmente a volte ci è apparso interminabile eppure… il tempo dello splendore dei colori e della leggerezza è arrivato, non per pochi fortunati, per tutti. Il nostro volo si chiama VITA.

Una pausa. Ne ho bisogno. Un breve sguardo indietro, prendo fiato e… MI LANCIO! Ancora una volta!

Dedicato a tutti quelli che come me tengono lo sguardo fisso in avanti, attenti a non cadere, pronti ad alzarsi se dovessero procurarsi ferite, con una scintilla nello sguardo che contraddistingue quelli che il futuro lo intuiscono, quelli che il futuro lo stanno già vivendo in volo.

Un bruco quasi 49 anni fa (mancano solo circa quattro ore) ha lasciato il posto alla libellula Vicky, perché potesse continuare il suo ciclo e non interrompesse il meraviglioso viaggio.

Cara Vicky, era il 1 ottobre 1963 quel giorno… Benvenuta libellula!

30 settembre 2012 Posted by | Anima, Corpo, Esperienze, Idee, Persone | , , , , , , , | 23 commenti

   

paolobranveneziani

Preparati a desiderare Verità .

Matavitatau

The hardest thing in this world is to live in it. Be Brave. Live. For Me...

Chateau Cherie

Exposing Bullies and Liberating Targets to Make The World a Safer Place for All

La Page @Mélie

Contre le blues, le meilleur remède, c'est le rock...!

words and music and stories

Let's recollect our emotions in tranquillity

HoneyGwhiz

In My Dreams I reached out and touched reality!

The Truth for Kyle Brennan

The Church of Scientology & the Death of Kyle Brennan

avelociraptor.wordpress.com/

Ideas. Writing. Culture.

Has-sent-i-do-que.blog

Has sentido que...

~ Feldenkrais Barcelona®~Esther Niego

Donde el cambio es posible, autoconocimiento y aprendizaje a través del movimiento

Skizzenbuch/Blog

Just another WordPress.com weblog

From Behind the Pen

Purpose Is The Key To Creation Manifested Through Vision!

Enogastronomista

Food & Wine

Carmencita y sus letras

Actitud positiva en mi contenido

César Omar

porque siempre hay algo que contar

marisa salabelle

Eravamo noi tre. Io e mia sorella Bella, e nostro fratello maggiore: Felice, babbo tuo.

getsetandgo

Travel Blog of a Budget Traveler sharing stories on travel, books & Vegetarian Food

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: