Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Puglia 2019

img-20190619-wa00114921807919449511578.jpg

 

Ed eccomi qui sdraiata e rilassata al mare. 😊😊😊

Che ve ne pare?

Un abbraccio a tutti. Sempre Vicky!

20 giugno 2019 Posted by | Esperienze, Persone, Viaggi, Vita nuova | , , , , | 24 commenti

La vacanza ovvero l’assenza.

 Milano, Stazione Centrale.

Riporto di seguito il mio ultimo pezzo pubblicato oggi su http://www.le-cercle.it, il Caffè Letterario online che ospita la mia rubrica ‘Io sociale, io (a)sociale’:

La vacanza ovvero l’assenza. (05-08-2011)

“Non ho programmi. Non ho progetti. Una volta questo vuoto spazio-temporale mi impauriva, mi toglieva una delle mie certezze: si parte per… non è importante, quello che conta è cambiare scenario. Lo dico spesso. Scenario. Non ambiente, proprio solo il luogo che appare insieme con tutto ciò che contiene. Immobile. Senza vita. Lì per sempre.
E invece no: si cambia. Perché? Mi manca sempre qualcosa. Il movimento è vita. Quello fisico, lo spostarsi da un luogo all’altro, vicino o lontano che sia. Tutto questo può però avere un’alternativa: la mente, lo spirito.
Non ho mai avuto grandi viaggi da fare, se non quello indimenticabile dell’eclissi totale fuori e dentro di me a Monaco di Baviera. Sentirsi tutto e nulla contemporaneamente è un viaggio impagabile. Quale pasticca può sostituirlo?
Mi muovo, pur restando fisicamente ferma. Non mi vede nessuno. Eppure possono vedermi tutti quelli che mi guardano. Gli invisibili esistono, ne è pieno il mondo. Di quelli che in vacanza ci sono da sempre o quasi.
Vado spesso in piazza Duomo o in Stazione Centrale a Milano. Lì è pieno zeppo di gente in vacanza.
No… non è quello che corre perché è in ritardo; no… non è la ragazza che saluta mamma e papà per fare la più bella vacanza della sua vita: amiche, sesso e sballo a volontà, ovunque sia. Stiamo guardando nella direzione sbagliata. E’ proprio tutt’altra scena.
Resta fermo. Un po’ allungato su quel muretto. Il sedile è più scomodo. Amico mio… mi somigli parecchio.
Che fai apparentemente immobile in mezzo a tutta questa gente? Non posso fare a meno di osservarti. Tu non sai cos’è la noia che si può provare anche nel più bel luogo della Terra. Posso stare un po’ vicino a te in silenzio? Non ti darò fastidio, non farò domande. Fammi solo restare. Ho cose da imparare e non sono costretta a pensare.
Non ricordo il tuo viso. Neppure cosa indossavi…
Grazie per la vacanza.”

Un momento da dedicare a sè stessi. Una grande Marina Rei. A presto. Sempre Vicky.

5 agosto 2011 Posted by | Esperienze, Idee, Persone | , , | 5 commenti

   

Meereskind

Reisen beginnt im Kopf

SCEGLI TU...POI TI CONSIGLIO IO

"IL MONDO SAREBBE UN POSTO MIGLIORE, SE UNO DEI CINQUE SENSI FOSSE STATO L'IRONIA"

Jakob Iobiz

Scrittore

Free Fonts

Fonts Download

365 dni w obiektywie LG/Samsunga

365 days a lens LG/Samsung

AMblogger

AM_blogger

Il mestiere di leggere. Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.

study material

Try try try but don't cry

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Revolver Boots

Scream for me...

Nengkoy

ruminations & travesties of the favorite yet naughty son of Nengkoy

The other side to the knowns

Write what you feel, coz it doesn't make you fear. A doctor by profession and writer by passion✌️

blackwings666

Horror, Science Fiction, Comic Books and More

Roadtirement

"Traveling and Retired"

Pat Fitzgerald

Thoughts of a Not So Tortured Mind

Pensieri spelacchiati

Un piccolo giro nel mio mondo spelacchiato.

Lo Scribacchino del web

La scrivania virtuale dove sono appoggiate le mie parole

HIC SUNT LEONES

Sintesi del Tavellismo in piena libertà...o quasi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: