Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Riflessioni personali……..perchè la polizia non perquisisce il parlamento? Ovvero: non è successo niente.


Cari amici,
vi invito a leggere quanto pubblicato dall’amico blogger Nico, che in questo post racconta l’amarezza di un insegnante dopo una perquisizione nella sua classe da parte di una squadra antidroga.

Ricordo Marco Pannella dire:”Siamo in uno Stato di Polizia” e lottava a modo suo contro il regime.

Si sbagliava?

Stiamo diventando vittime del terrorismo psicologico che si traveste dietro la difesa dal crimine e la garanzia della sicurezza dei cittadini.
Quali cittadini?

Quelli che eravamo, quelli che saremo?

Con amarezza e tanta solidarietà, mentre ascolto musica, sempre Vicky!

 

11 marzo 2018 - Posted by | Diritti umani, Esperienze, Idee, Mondo, News, Persone, Storia | , , , , , , , , , ,

20 commenti »

  1. I giochi di potere…sono infiniti,ognuno con i suoi.
    Ormai lo dovremmo sapere.
    ..Non mi stupisco più di niente.
    Ciao carissima Vicy.

    Piace a 2 people

    Commento di caterina rotondi | 11 marzo 2018 | Rispondi

    • Noi dobbiamo reagire, in nome dei nostri diritti, dei nostri valori!
      Dobbiamo DISOBBEDIRE quando occorre anche e – per me – con la non violenza.
      Che non è affatto passività!
      Ciao Caterina!

      "Mi piace"

      Commento di vincenza63 | 11 marzo 2018 | Rispondi

      • La rete è troppo fitta,per pesci piccoli come noi.
        Le poche energie,sono concentrate sui propri cari…quando si è già dato tanto,gli anni pesano.
        Certo,non mi arrendo a nessuno❤

        Piace a 1 persona

        Commento di caterina rotondi | 11 marzo 2018

      • Lo so bene ❤

        "Mi piace"

        Commento di vincenza63 | 11 marzo 2018

  2. Come ho scritto da Nico purtroppo la droga circola sempre di più in tutte le scuole, fin dalle medie. E trovo giustissimo che la polizia entri a controllare. Che male c’è? La scuola è un luogo pubblico, non è casa nostra, e gli studenti non devono comportarsi come se fossero in casa loro sul proprio divano con i genitori. A scuola si va per imparare, studiare e tirare fuori le proprie capacità. Le Forza dell’ordine, tutte, fanno parte delle nostre vite, per fortuna,sono persone che hanno scelto quel mestiere per proteggerci e tutelare la società. Non sono nemici come qualcuno vorrebbe farci credere, ma persone, amici che lavorano per il nostro bene. E’ come se in giro ci fosse un’epidemia di un brutto virus e le persone protestassero perchè i medici fanno i controlli. Drogarsi non è un diritto! Lo è, invece, vivere in una città o paese puliti, liberi dalla criminalità e dalla delinquenza, in cui i nostri figli possono girare tranquilli e in cui al massimo gli viene offerta una caramella.

    Piace a 1 persona

    Commento di indianalakota | 11 marzo 2018 | Rispondi

    • Il titolo è significativo, non ti pare?
      Rispondimi se ti va Lakota.
      Controllo e abuso sono concetti diversi.
      Le perquisizioni si possono fare davanti alle scuole.
      Sono sempre più d’accordo col professore.
      E con Marco Pannella.
      Ciao Lakota!

      "Mi piace"

      Commento di vincenza63 | 11 marzo 2018 | Rispondi

      • Non vedo abusi, infatti. Dov’è l’abuso?
        Hanno palpeggiato i ragazzi? Non mi risulta. Vengono anche nella mia scuola a fare i controlli e non danno nessun fastidio, anzi. Sono educatissimi e gentilissimi, spesso si scusano addirittura: chiedono permesso e scambiano battute con i ragazzi.I cani, poi, sono adorabili e seri nel loro impegno. Nessuno dei miei ragazzi si è mai sentito abusato da questi controlli, anzi: possono dire tranquillamente di andare in una scuola seria e pulita. Non tutti i ragazzi sono così imbecilli da amare le droghe: quelli che passano da me sono ben fieri di non farne uso!

        "Mi piace"

        Commento di indianalakota | 11 marzo 2018

      • Vivi in un mondo a parte?
        Io non sono abituata a dare etichette e continuo così. Mi sento pulita e non me lo deve avallare alcuna istituzione.
        Ho una vita ed esiste un limite a tutto.
        Anche per le forze dell’ordine.

        "Mi piace"

        Commento di vincenza63 | 11 marzo 2018

      • Per me chi si fulmina il cervello e il corpo con la droga o altro non può che essere un imbecille e un fallito. Non è un’etichetta. La droga é una piaga sociale che rende invalidi e uccide. Se uno vuole suicidarsi cavoli suoi,ma uno che spaccia morte deve andare in galera!Ritengo giustissima la prevenzione,soprattutto in luoghi come la scuola,in cui in tanti spacciano varie sostanze.Sinceramente non riesco a capire dove vedi un abuso: la scuola è un luogo pubblico,mica una casa privata! E nessuno,senza valido motivo,ti ribalta lo zainetto. Se non ci fossero così tanti drogati non ci sarebbero gli spacciatori e le Forze dell’ordine farebbero dell’altro

        "Mi piace"

        Commento di indianalakota | 11 marzo 2018

      • Lakota, ti rispondo solo per educazione.
        Tocchi un tasto che mi ferisce a livello personale.
        Per questo tronco qui e ti lascio alle tue convinzioni che non condivido affatto.
        Approfondirò il discorso sulla droga e sui “falliti” in altro modo.
        Ciao e buon proseguimento.

        "Mi piace"

        Commento di vincenza63 | 11 marzo 2018

      • Il mio migliore amico è morto di overdose quando aveva solo 18 anni. Ho perso quello che per me era un fratello che avevo solo 16 anni. Quando mi confessò di fare uso di droghe gliene dissi di ogni e che non gli avrei più parlato finché non avesse smesso. Mi disse:l’ultima e poi basta. E fu l’ultima davvero. Si può morire a 18 anni per droga??? Buttare via la propria vita cosí? Ci sono malati che sono costretti a morire e chi va stupidamente e volontariamente incontro alla morte. Nulla giustifica l’uso di droga! Ovviamente chi gliel’aveva venduta non ha mai fatto un giorno di galera

        "Mi piace"

        Commento di indianalakota | 11 marzo 2018

      • E comunque perchè non si perquisiscono le Camere, gli ospedali, le sedi di partito, ecc.?

        "Mi piace"

        Commento di vincenza63 | 11 marzo 2018

      • Infatti dovrebbero! Sai quanta droga verrebbe fuori dal parlamento? Per questo in Italia le pene per chi spaccia fanno ridere! In paesi come la Malesia se ti droghi ti fai anni di carcere e lavori forzati,se spacci morte sei condannato a morte. Non si vive vendendo la morte agli altri

        Piace a 1 persona

        Commento di indianalakota | 11 marzo 2018

      • Sono contraria alla pena di morte.
        In ogni caso.
        Grazie per i tuoi commenti Lakota, anche se ho idee diverse dalle tue.

        "Mi piace"

        Commento di vincenza63 | 11 marzo 2018

  3. Dovremmo rivoltarci!

    Piace a 2 people

    Commento di Paroledipolvereblog | 11 marzo 2018 | Rispondi

    • Dobbiamo pretendere che la libertà personale non sia tolta con abusi di potere.
      Gli spacciatori non piacciono a nessuno!
      Ma questo non giustifica che tutti siano considerati potenziali delinquenti.

      "Mi piace"

      Commento di vincenza63 | 11 marzo 2018 | Rispondi

  4. Uno dei più grossi spacciatori del quartiere abitava di fronte a casa mia. È morto investito da un camion credo. So che non mi crederai ma ho pianto per lui.
    Era giovanissimo ed eravamo cresciuti insieme prima che io cambiassi aria. Mio fratello, lui non ce l’ha fatta.
    Io l’ho amato per tutta la vita – mia e sua – senza trattarlo un solo giorno da fallito. Ero sua sorella. Ho provato di tutto per lui ma non potevo vivere la vita al suo posto.
    Non riesco a giudicare né lui né altri. Troppo facile…

    "Mi piace"

    Commento di vincenza63 | 11 marzo 2018 | Rispondi

  5. Purtroppo cara Vichy se la Polizia effettua queste operazioni, non è “tanto per fare scena”. Se qualcuno resta traumatizzato da queste scene, mi dispiace, capisco che sono anche giovani, ma c’è troppa, troppissima droga in giro, e ogni grammo che le nostre forze dell’ordine riescono a sequestrare, è una conquista, costi quel che costi.

    Piace a 2 people

    Commento di vincenzomobys | 12 marzo 2018 | Rispondi

  6. e… Non ci vogliono anche persone oneste!

    Piace a 2 people

    Commento di unaromagnolaincucina | 13 marzo 2018 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

SAM TUMBLIN

Promoting products and services.

A Voice from Iran

Storytelling, short stories, fable, folk tales,...

Alessandro Rolfini

Be Different...Be Free !!

This crazy busy life

the crazy busy life of the working Mom

Il Ragno dal Buco

Blog personale di Stefano Manganini

Blog di Demonio

Storie e riflessioni di un povero diavolo

Mădălina lu' Cafanu

stay calm within the chaos

La poesia e lo spirito

Potrà questa bellezza rovesciare il mondo?

Laura Berardi

La vita è un uragano di emozioni

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

The Grief Reality

~ As lived by Katie & Evee ~

Paul Militaru

Photography Portfolio

Thinking Chitalia

As opposed to a “not thinking chitalia”

Le cose minime

Prendo le cose gravi alla leggera, e le cose piccole molto sul serio.

Il Pensator Cortese

Penso quindi so(g)no, tra un bicchiere di vino, una canzone e un libro

Il Blog per TE

psicologia, curiosità, musica, cinema, moda e tanto altro!

We Build Confidence through Inspiration & Motivation

In this Blog we mostly focus on building confidence, to motivate, help to release stress and ways to deal with social problems.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: