Vincenza63's Blog

Conoscersi e parlarsi è un dono

Emozioni e luci

Risultati immagini per emozioni  dal web

 

Pelle

Pelle
luce di creazione
albeggia su di te
sorge il coraggio
di vivere

Ora
l’oggi e il sempre
si toccano
si parlano e
si godono

Poesia
sensi e ricami
come leggere
orme d’amore
i tuoi segni su di me

Terra
di conquista e
di fame e sete
infine soddisfatta
dischiude tesori

Immensa
bellezza mi doni
mio Signore
io tua dea
unica tua gioia

Vita
lasciati entrare
fammi dire
di quanto silenzio
tu sazi l’anima

 

Dedicato. È ancora vita. Sempre Vicky!

 

(tutti i diritti riservati)

 

 

Annunci

4 gennaio 2018 Posted by | amore, Anima, Corpo, Dialogo, Esperienze, Musica, Persone, Sentimenti | , , , , , , , , , , , , , | 22 commenti

Spirito e corpo

 

20140615_175328

Un ligustro, compagno di viaggio per anni, anche se fermo con radici

 

20160906_190406 fitness3

Curo il mio corpo come posso

20170912_Standing

E scalo le mie vette…

 

Io sono così, volo con lo spirito e insieme mi godo come posso la mia corporeità.

 

Un testo sublime. Lo vivo come posso. Sempre Vicky ❤

 

 

15 novembre 2017 Posted by | Anima, Corpo, Esperienze, Musica, Persone, Sport | , , , , , , , , , , , | 33 commenti

Fotopost

2017-09-06 16-05-00.800

 

Io, oggi. Non aggiungo altro. Sempre Vicky!

 

6 settembre 2017 Posted by | Corpo, Esperienze, Mondo, Musica, Persone | , , , , , | 24 commenti

Divenire

9 aprile 2013. Dopo l’Everest, i viaggi, il cinema da sola, eccomi: il mio primo concerto: Ludovico Einaudi. Ho attraversato tutta Milano parzialmente sotto la pioggia per arrivare al teatro Arcimboldi in Bicocca. Mai avrei pensato solo tre anni fa a questa svolta della mia vita, a questo “divenire”. Uno stato permanente di mutamento in atto. Questa è la vita che voglio, con poche ma solide certezze e tanta, tanta voglia di viaggiare. Dentro e fuori di me. Verso di te. Dentro di te.

Quando la musica invade la sala comincia una magia. Tutto diventa corpo. Ogni singola persona è una cellula vivente. Io pure. In fondo alla platea sono importante come chiunque altro faccia parte del tutto. C’è armonia, complicità, emozioni… onde. Si percepiscono con intensità mutevole, vanno e vengono, fluttuano come il mare. Amico mio, prendimi tra le tue braccia e fammi sentire nulla, leggerezza, purezza. Viaggiamo insieme, tienimi sospesa finché non arriverà il coraggio di abbandonarmi completamente, dimenticandomi di essere solo una piccola parte e facendomi divenire il tutto.

È dal cuore che comincia questo flusso. Piano piano si rende conto che quello è il suo posto, che li dovrà battere, correre per poi rallentare, motore indipendente dalla volontà che meravigliosamente si trasforma in veicolo di energia, stimolato da emozioni acustiche e visive. Tutti i sensi partecipano alla festa, al turbine, al riposo dello spirito che si alterna all’elevazione della pelle a uno stato extra corporeo. Potrei toccare ciò che sento. È il trionfo  di parole diverse, di dialoghi fatti di nulla eppure di tutto.

Il mio corpo comincia una danza tutta sua con movenze particolari, che solo io so interpretare. Una parte sola di me in realtà si muove fisicamente, ma come il tutto del corpo esterno a me che partecipa alla danza collettiva dei sensi contemporanea alla mia, anche il corpo da molto immobile miracolosamente si anima di energia invisibile eppure così potente… sulle note di “Divenire” anch’io mi trasformo in aria, apro le braccia che tenevo fino a quel momento lungo il corpo per sentire il flusso del sangue scorrere lungo di esse, le alzo fin dove posso tenendo gli occhi chiusi e sorridendo, dimenticando finalmente la possibilità che qualcuno mi stia osservando e giudicando.

Ora sono finalmente sola nella sala come ogni particella del corpo.. eppure, contro ogni attesa, non provo alcuna tristezza né angoscia. Sapere invece che dialoghi divini possano permettermi di riuscire a entrare da me stessa con la facilità dell’aria come ora mi consola e mi rallegra, di una gioia pacifica. Un regalo da condividere.

Tu. Il mio cellulare. Qualche messaggio. La speranza che ti sia arrivato qualcosa… e io pure.

Con delicatezza, sempre Vicky.

https://www.youtube.com/watch?v=X1DRDcGlSsE&list=RD02PAuwd-4yYHE

11 aprile 2013 Posted by | Anima, Corpo, Esperienze, Persone, Sentimenti | , , , , , , | 18 commenti

   

Mirtillamalcontentabook

Se accanto alla libreria hai un giardino, allora non ti mancherà nulla! -M. Tullio Cicerone

L'essenziale è visibile

Quando la parola nasce dal silenzio

ROA

RIVISTA ONLINE D'AVANGUARDIA

La mia pasticceria

"Non c'è nessun dolce che può accontentare il palato se non è raccontato."

ROSLIE'S

"Quel che importa è non mancare la propria vita"

Mosul Eye

To Put Mosul on the Global Map

Calogero Mazza

In un mondo in cui tutti (ma proprio tutti) dicono la loro... io vorrei dire la mia.

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

HUMAN TRIBE

storie incredibili del genere umano

Empowered

Everyday

MaBeautility

Inner beauty and outer beauty!

Spongebob

E la bellezza d'esser bionda guidando una Aygo rossa.

La libreria di Farfalla Legger@

gocce di libri letti e qualcosina in più...

MiddleMe

Becoming Unstuck

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: